Post

Bulgaria sconosciuta

Immagine
La Bulgaria è una terra sconosciuta, densa di storia e di cultura come è attestato da “I viaggi di Maurizio Levi” che ha deciso di inserirla nella sua programmazione. “Sulle orme dei Traci” è la denominazione del suggestivo tour che scaturisce dai ritrovamenti di tanti siti archeologici rinvenuti negli ultimi 50 anni, in una natura incontaminata come quella delle foreste del Rilo, del Rolon e del Pirin e ben 10 siti Patrimonio dell’Unesco. Si può iniziare da Sofia, visitando la chiesetta di Bojana,                                                                                         famosa per un ciclo di affreschi  datati ad alcuni decenni prima del Rinascimento in Italia e ubicata sul Monte Vitoska , antico vulcano spento milioni di anni fa, altro simbolo della città. Il secondo giorno si può entrare nel cuore religioso della Bulgaria, visitando gli imponenti monasteri di Rila e Rojen. Il primo,  oltre ad essere Patrimonio Unesco, è uno dei più importanti monumenti dei Balcani. Si

Calabria straordinaria

Immagine
  La Calabria è  una Terra antica di grande fascino, lambita dalle acque cristalline del mar Ionio e del Mar Tirreno, separata dalla Sicilia dallo stretto di Messina, con 800 km di coste rocciose alternate a lunghi litorali sabbiosi. Capo Vaticano, in provincia di Vibo Valentia viene definita una delle 100 spiagge più belle del mondo. Una regione rinomata per la sua natura selvaggia e a tratti misteriosa, con i parchi della Sila, delle Serre, del Pollino,  le “fiumare” e le “grandi pietre” dell’Aspromonte. Celebrata  per i                                                                                       sapori intensi della cucina locale, con la n’duja o con la sardella, detta “caviale dei poveri”,  per la cipolla rossa di Tropea, tutelata dal marchio IGP con prelibatezze a base di bergamotto, liquirizia, cedro.  Un angolo di Paradiso  ricercato anche per le testimonianze delle sue antiche origini, come i Bronzi di Riace, esposti nel Museo di ReggioCalabria , importante fonte dell

Quattro salti nella Food Valley

Immagine
  Sono molte le suggestioni che si possono trovare in Emilia, tra le belle campagne della Food Valley. Alle prime ore del mattino ci si può recare al caseificio Parma 2064 di Fidenza (PR) per scoprire i segreti della produzione del Parmigiano Reggiano. Un luogo con corridoi scavati dal tempo ed imponenti scaffalature, in cui ogni anno vengono alla luce 30 mila forme contrassegnate dal marchio della cooperativa; consigliabile la degustazione di 12, 24 e oltre 40 mesi. www.2064.it                                                                               Andando verso nord, bisogna prevedere una sosta alla casa natale di Giuseppe Verdi, nella frazione Roncole Verdi, con una deviazione alla dimora-museo dedicata a Giovannino Guareschi. A Busseto una statua del compositore emiliano presidia la piazza centrale. Casa Barezzi, oggi museo verdiano, fu un tempo dimora dell’imprenditore che scoprì il talento del futuro genero, ospitandone la prima esibizione pubblica.Le sue stanze ricche di c

Nuovo look per il Castello di Sirmione

Immagine
Il Castello Scaligero di Sirmione sarà oggetto di un ambizioso restauro che punta a “Brescia e Bergamo capitali italiane della cultura 2023”. Dal punto di vista conservativo si tratta di una situazione estrema, una vera e propria sfida per progettisti  e restauratori poiché l’edificio è direttamente fondato nell’acqua, il più potente fra gli agenti di degrado. La fortezza è esposta anche ad agenti atmosferici molto aggressivi come il pelér, il re dei venti gardesani, che soffia  erodendo le sue murature e disgregando le sue finiture. Risulta complessa anche la logistica del cantiere: l’impianto dei ponteggi a sbalzo sulle acque del lago ha comportato una particolare accortezza nelle fasi di allestimento e disallestimento. Il castello , che nel 2019 era risultato al 22 esimo posto nella “Top 30” dei Musei statali più visitati, con 308.459 visitatori, dona uno degli scorci più rappresentativi dell’intero lago di Garda. Per evitare di precludere la vista di tutta la parte a lago per lungh

Parma e la mobilità sostenibile

Immagine
                                                                                Parma ha dimostrato di essere all’altezza della nuova sfida per il futuro della mobilità sostenibile vincendo l’edizione 2020 degli Urban Award ed ospitando la 5 ^ edizione del Premio ideato da Ludovica Casellati, direttrice di Viagginbici.com e Luxurybikehotels. A convincere la giuria è stata la completezza delle iniziative legate al bike to work e al bike to school. L’obiettivo della manifestazione è quello di premiare i Comuni virtuosi ed incentivare le  amministrazioni a sostenere i progetti legati alla bicicletta. La città sopracitata ha ricevuto un parco bici di circa 30 mezzi, offerto dalle aziende associate ad ANCMA , Associazione Nazionale Ciclo   Motociclo Accessori, di Confindustria, Partner del premio. I Comuni vincitori dell’edizione 2021 saranno premiati in occasione della XXXVII Assemblea Nazionale Anci, che si terrà dal 9 all’11 novembre 2021.  Le 30 biciclette, ricevute dal Comune di Parma,

Mete estive da sogno

Immagine
Dopo il lungo periodo di restrizioni torna la voglia di viaggiare e di raggiungere luoghi da sempre ambiti. In Italia, dopo la montagna della scorsa estate ritorna il mare. Boscolo Tour ha individuato alcune destinazioni di particolare fascino come ad esempio in Puglia : le isole Tremiti, il litorale salentino con Santa Maria di Leuca e Gallipoli, i trulli di Alberobello, Lecce con la sua arte barocca o San Giovanni Rotondo con la sua aria spirituale. Si passa poi alla Costiera Amalfitana che presenta  l’incanto di un autentico paesaggio mediterraneo, con la Reggia di Caserta e il suo parco, poi Pompei, città sepolta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d. C. diventata Patrimonio dell’Unesco nel 1997 e l’isola di Capri con i suoi celebri faraglioni; si passa inoltre ad Amalfi con le sue caratteristiche   abitazioni incastonate sulle rocce dei monti Lattari e le sue scalinate, per non dimenticare   Ravello in una posizione straordinaria sulla  costiera.  In Sicilia ci si perde nella suggest

I Musei delle palafitte in Trentino

Immagine
                In Trentino è possibile compiere dei veri e propri viaggi nella Storia attraverso i suoi numerosi musei. A Fiavè (Tn) un’antica casa rurale ospita il Museo delle Palafitte, dove risulta descritta la vita quotidiana degli abitanti del villaggio, tramite una densa raccolta di oggetti realizzati 3500 anni fa. Il sito è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e consente di scoprire un’importante area archeologica, inserita nei siti palafitticoli preistorici dell’arco               alpino. La torbiera, formatasi sui resti dell’antico lago Carera, conserva traccia dei primi insediamenti umani dell’area risalenti all’età del bronzo. Il Museo delle palafitte del Lago di Ledro, sede territoriale del MUSE- Museo delle Scienze è nato negli anni ’70 con l’ intento di accompagnare il visitatore nella vita quotidiana dell’Età del Bronzo, fra ricostruzioni e resti originali di un villaggio palafitticolo ( 2.200- 1350 a.C) scoperto sulla sponda orientale del lago. Nel 201

Ostello Bello in espansione

Immagine
                                                                             Ostello Bello, la catena di ostelli fondata nel 2011 da un gruppo di giovani professionisti milanesi, riapre ed arriva in tutta Italia. Le nuove aperture, con posti letto quadruplicati sul territorio nazionale, passeranno da 350 ad oltre 1500 disponibilità, e avranno un numero di personale pari  a 180 unità. Gli  8  iniziali “Ostelli belli” diventeranno 12 nel mondo, con un numero significativo che consente di toccare quattro fra le città più importanti per il turismo italiano, aggiungendosi alle due strutture                                                                                 storiche di Milano, a quelle di Como e di Bevagna e ai 4 ostelli aperti in Birmania ( due a Bagan, una sul lago Inle e una a Mandalav). Tutto ciò ha comportato un impatto positivo sul tessuto sociale ed economico  delle città interessate. I nuovi ostelli, ubicati in stabili dai 3000 ai 6000 mq, sorgono nei centri storici di