lunedì 11 maggio 2015

20° anno di Orticola

Evento particolarmente importante quello di Orticola 2015, in occasione di Expo, poiché ricorre il suo ventesimo anno di attività, insieme al 150 ° dell’associazione Orticola di Lombardia.  Fiore all’occhiello di questa manifestazione è : divulgare e promuovere la conoscenza  delle piante, della cultura del giardino, dell’orto e del verde in genere, come forma educativa. Ben 153 gli espositori ospiti di ”Gardenia”: Orticola 2015,con un aumento del 10% dei vivaisti eccellenti.I l tema scelto per la tradizionale mostra mercato che si tiene presso i Giardini Pubblici Indro Montanelli di via Palestro a Milano,  è stato “L’italianità del giardino”, per raccontare come le caratteristiche sensoriali, emotive e razionali dell’italianità siano sinonimo di ricchezza, di varietà, della coesistenza di svariate forme di vita, anche in giardino. Molteplici le iniziative messe in atto, dando spazio alle rose in “Orticola per la rosa italiana”, una selezione di rose ottenute da creatori, già premiati  al concorso internazionale di Monza, dal 1995 a oggi.

I 20 anni di mostra sono stati festeggiati con “la rosa Francesca Marzotto Caotorta”, dedicata alla ideatrice e curatrice di Orticola, fondatrice della celebre rivista”Gardenia”, una rosa a cespuglio, estremamente forte e rifiorente, dall’originale colore arancio brillante, associato a una forma classico-antico. Sono stati poi creati veri e propri “portali di Design Botanico”, che hanno riattivato una tradizione antica, celebrati quest’anno in modo spettacolare dalla riapertura,  dopo il lungo restauro, del suggestivo Palazzo Dugnani, grazie alla concessione del Settore Cultura del Comune diMilano. Il bel portico settecentesco, sfarzoso e intimo al tempo stesso della Milano barocca, diventa luogo ideale verso un magico mondo esotico: una collezione di palme giganti dialoga con le colonne, mentre dalle volte pendono dei “palloni” di spargina piumosa.

 Il progetto di allestimento è stato curato dall’architetto Marco Bay, con le piante del vivaio di Enrico e Giorgio Cappellini. Altra creazione è stata Altra creazione è stata “Portale Palazzo Dugnani, grazie alla concessione del Settore Cultura del Comune di Blu”, l’installazione artistico-ambientale, sospesa sulla fontana, che Lucio Micheletti, milanese, insieme alla Quercus Biasi Fondation ,  ha dedicato alla città. Nel prato accanto alla fontana, si poteva notare una nebbia nel verde, “Un’idea di paesaggio”, l’installazione di Maia Sambonet, a cura di Matilde Marzotto Caotorta.  Per non perdere nulla della mostra-mercato e non smarrirsi nei viali dei Giardini Pubblici, ecco anche APP Orticola, realizzata da DidiUnit, tramite Garden Modeler che garantisce al visitatore un’esperienza piacevole ed istruttiva.

Da 20 anni Orticola di Lombardia devolve gli utili alle aree verdi della città, iniziative unificate negli “Interventi Verdi per la città”, regolate dalla convenzione stipulata nel 2014 con il Comune di Milano. Il Sindaco Giuliano Pisapia,  in occasione dell’inaugurazione, ha affermato: ”Orticola contribuisce anno dopo anno al prestigio della nostra città con una mostra mercato di altissimo livello che ha un risvolto sociale molto importante perché i fondi raccolti vengono utilizzati per migliore il verde milanese. Continueremo a lavorare insieme per rendere Milano sempre più bella e colorata, una città ancora più verde e quindi ancora più vivibile e a misura d’uomo”.  
                                                                            Giuseppina Serafino