domenica 17 maggio 2015

“L’Altra Riviera"

La Liguria una regione che si connota sempre più social e a misura di turista. Infatti  dopo il lancio del nuovo portale regionale www.turismoinliguria.it, nel mese di gennaio, arriva ora la nuova App per smartphone e tablet “L’Altra Riviera”. Si tratta di  un pregevole focus sull’entroterra ligure, realizzato dall’Agenzia Regionale Promozione Turistica “In Liguria”, in collaborazione con M&R Comunicazione, un ‘agenzia genovese specializzata in strategie e strumenti di comunicazione d’impresa. A presentarlo , presso le Fonderie  Milanesi, del capoluogo meneghino, sono stati Enisio Franzosi , Direttore di “In Liguria” e Carlo Cassinari, App Engineer M&R Comunicazione. Disponibile gratuitamente su Google Play e Apple Store, l’App multipiattaforma è suddivisa in 7 destinazioni, raggruppate in tre aree geografiche: L’Altra Riviera di Ponente: Gal Riviera dei Fiori, Gal Le Strade della cucina Bianca, Gal Comunità Savonesi Sostenibili;
L’Altra Riviera di Genova: Gal Appennino Genovese e Gal Valli del Genovesato; L’Altra Riviera di Levanto: Gal Valli del Tigullio e Gal Provincia della Spezia. Nella nuova App sono presenti 7 aree tematiche:
Arte e Storia, Artigianato, Enogastronomia, Meraviglie della natura, Escursionismo, Mercatini e Fiere.
“L’Altra Riviera” accompagna il turista 2.0 alla scoperta dell’entroterra ligure con un percorso su misura che si avvale di contenuti comuni a tutte le guide, contenuti specifici per ogni GAL (Gruppo di Azione Locale) e contenuti personalizzati. L’APP offre la possibilità di scaricare itinerari preconfezionati o costruiti dall’utente, personalizzati con la creazione di bookmarks interni all’applicazione. Avvalendosi della geolocalizzazione, il turista può inoltre visualizzare, in tempo reale, sulla mappa, l’itinerario e i punti d’interesse inerenti al percorso prescelto.

Per concludere, l’APP è arricchita da un database che raccoglie le informazioni degli operatori economici e turistici di 189 Comuni dell’entroterra ligure, fornendo informazioni sulle strutture di ospitalità, di ristorazione e su quelle che forniscono prodotti tipici da acquistare. Una risorsa davvero APP…etitosa.
                                                Giuseppina Serafino