Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Magici scorci lariani

Immagine
Un'atmosfera patinata avvolge il lago di Como con la vegetazione ancora intorpidita dal recente sonno primaverile.Il sole mattutino crea riflessi argentei che accarezzano lo sguardo di noi viandanti che ci accingiamo a partire da Cadenabbia (m.201),nei pressi dell'imbarcadero, osservando l'ambiente circostante connotato da tenui colori che restituiscono un senso 

di appagante tranquillità. Graziosa la chiesa di san Rocco che schiude,come un prezioso scrigno,un "piccolo mondo antico" 

scandito da piacevoli ritmi bucolici. Si inizia a prendere una mulattiera, attraversando la frazione di Carsolina, si scende fra vigneti e un viottolo selciato e e gradinato, affiancato da una via 

Crucis che pare voler sminuire la sofferenza del nostro cammino, rispetto a quella pi— ardua del Calvario,scandito dalle numerose cappellette votive disseminate sul percorso. Su un piano erboso,a picco sul lago, ci si imbatte nel Santuario della Madonna di San Martino(m.475),dove rapisce una …

Milanesiana e …Lucania ritrovata

Immagine
Bellissime fotografie di una Lucania ferma ai ritmi arcaici di una società contadina spesso ripiegata su stessa, quasi a voler proteggersi dai rigori della sorte poco benevola. Agglomerati di pietre intorno a piazze assolate con finestrelle che paiono occhi socchiusi  alla ricerca di un qualsiasi stimolo in un mondo fatto di niente. Una desolazione che si  connota di magica poesia  e che diviene un messaggio di speranza per tutti coloro che auspicano un riscatto sociale. E’ ciò che si avverte nella mostra”La Lucania di Henry Cartier- Bresson. Immagini di una terra  ritrovata”,  fino al 14 luglio presso la Sala

Buzzati, nella sede della Fondazione Corriere della Sera, organizzata dalla galleria Ceribelli di Bergamo, con allestimento di Luca Volpatti.  L’evento è stato inserito nell’ambìto della Milanesiana, la nutrita kermesse di


letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia  e teatro ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, giunta alla sua XVI edizione.  molto suggestiva è quella…

Una pizza da record

Immagine
A Expo 2015, in occasione della “Settimana  Mondiale del Pomodoro”,  è stato decretato il nuovo record per la pizza più lunga del mondo con  1596,45 metri. Il precedente  primato  era stato stabilito dagli spagnoli nel 2011, attestandosi  a 1141,5 metri. La pizza, impastata e infornata da 80 pizzaioli provenienti da tutta Italia,  con 12 ore di lavoro ininterrotto , è stata prodotta con 2 tonnellate e mezzo di impasto e

condita con 1,5 tonnellate di salsa pomodoro, oltre a  1,7 di mozzarella e 150 litri d’olio. Da Piacenza sono partiti ben 12 camion carichi di alimenti e macchinari; sono state utilizzati 5 forni mobili e teglie per un chilometro e mezzo, posizionate su 800 tavoli di acciaio, disposti a ferro di cavallo lungo il Decumano. A sancire il grande traguardo raggiunto è stato Lorenzo Veltri, Giudice del Guinness World Records, obiettivo così commentato da Paola De Micheli,  Sottosegretario di Stato dell’Economia e delle Finanze, una delle fautrici dell’iniziativa- “Questo ev…

Grand Tour in Italy

Immagine
Una mostra davvero suggestiva quella organizzata presso la Biblioteca Sormani di Milano, fino al 15 settembre 2015, "Grand Tour in Italy". Un viaggio che offre una panoramica della rappresentazione letteraria del cibo negli scrittori stranieri in viaggio in Italia. Numerosi sono gli autori da Stendhal, Byron,Dickens,Dumas fino a Joyce,Hemingway,Montalbàn che hanno lasciato  tracce della bellezza italiana nei loro romanzi o diari.Il Grand Tour in Italy ha origini seicentesche in area anglossassone come viaggio d'istruzione e ha permesso di raccogliere descrizioni,  riflessioni, spesso scritte di getto, durante questi soggiorni, che hanno creato un vero e proprio genere letterario. Motivi ricorrenti di tutta una serie di appunti,resoconti, lettere sono l'arte, il paesaggio, il clima,i sapori del Bel Paese raccontati da autori alla ricerca delle testimonianze della antiche civiltà e dei patrimoni artistici inseriti in contesti naturalistici pittoreschi. Lungo lo Scalone  …

Find Paradise in Ras Al Khaimah

Immagine
Affacciato sul Golfo Persico Ras Al Khaimah è uno dei sette emirati che costituiscono gli Emirati Arabi Uniti. Un gioiello ancora poco conosciuto che si trova a solo 45 minuti da Dubai Internationl Airport e che gode di un clima temperato grazie alle montagne che caratterizzano il suo suggestivo paesaggio. Marjan Island la prima isola artificiale costruita a Ras Al Khaimah, è formata da 5 isole che si estendono per oltre 2,7  milioni di metri quadrati, per un valore di 1,8 milioni di 


dollari. Tra le affascinanti dune del deserto di Ras AL Khaimah,"BassataDesertVillage" offre un tuffo nel passato con i tetti delle tende di pelle di capra e con l'illuminazione data dal fuoco e da antiche lanterne a gas. Il tutto viene

impreziosito da: danze del ventre o come l'egiziana Tanoura, spettacoli con i falchi e tatuaggi all'hennè, corse con i cammelli, tipiche della tradizione araba. Coloro che amano le acque termali, possono visitare la Khatt Spings una sorgente naturalmen…

Suggestioni Oniriche

Immagine
Anna Maria  Germontani comincia a fotografare intorno ai ventanni.  Nel 79’ trasferitasi nel Sud America , inizia ad attingere ad una realtà ricca e stimolante svolgendo reportage su luoghi e culture che le forniscono suggestioni molteplici. Rientrata in Italia, dieci anni dopo, realizza un libro
in bianco e nero sulle comunità cattoliche presenti a Milano; segue una mostra di alto profilo scaturita da una reinterpretazione, fondata su valori plastici ed espressivi ,di volti e corpi di opere scultoree religiose. Ad un giro di boa della sua vita interiore , la fotografa sopracitata  muta il suo approccio e cerca la rarefazione, forse il mistero pur non mostrando  gli individui in maniera diretta , crea suggestivi rimandi alla presenza umana. Oltre  al ritratto e al reportage metropolitano predilige soggetti scultorei ed architettonici, in bianco e nero , mentre utilizza il colore per caratterizzare il paesaggio urbano, quasi fosse un modo per umanizzare la realtà indagata. Suggestive …

Val TidonExpò

Immagine
Cicerone, duemila anni fa, durante una riunione del senato Romano, accusa Lucio Calpurnio Pisone, suocero di Giulio Cesare, di bere calici troppo grandi del famoso vino di Placentia. Risulta storicamente che rendessero onore ai vini piacentini principi e condottieri come Alberto Scoto, i Visconti, Bartolomeo Colleoni. Papa III Farnese mandava appositamente sui Colli Piacentini a prendere i vini per la sua mensa. La Val Tidone, ricca di castelli e panorami incantevoli dominati dal monte Penice, è una delle aree dei Colli Piacentini in cui la tradizione vitivinicola è  ancora oggi maggiormente radicata. I punti di forza sono le produzioni tradizionali, cioè vini giovani, freschi, profumati e fruttati, come il Bonarda ed il Gutturnio, l’Ortrugo ed il Sauvignon, il Pinot Nero e la Malvasia aromatica di Candia, tutti D.O.C che offrono un ottimo qualità-prezzo. Si tratta di vitigni e vini versatili, che si prestano a dare il meglio di sé anche se leggermente invecchiati. Meritano una menzio…

Translate :