domenica 13 settembre 2015

“Bottiglie aperte” al Museo

Un evento vinicolo di grande prestigio “Bottiglie Aperte”, presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano: una location esclusiva che coniuga il mondo di eccellenza del Made in Italy con quello dell’arte e del vino. E’ un omaggio a Leonardo da Vinci che, proprio nei terreni circostanti, possedeva alcuni terreni coltivati a vite. Giunto alla quarta edizione, il festival organizzato da Blend e Aliante Business Solution Srl, con la direzione di Federico Gorlini, si avvale di un testimonial
d’eccezione come Luca Gardini. Le aziende vitivinicole presenti sono  state circa un centinaio, selezionate sulla base dei seguenti criteri: italianità, profilo qualitativo, rappresentatività territoriale, dimensione e presenza nel canale Ho.Re.Ca  più qualificato. Numerose le novità introdotte come gli 8 Master Class di altissimo livello.La didattica e la presentazione del vino nei locali di somministrazione e la sua comunicazione sono al centro di due grandi novità di "Bottiglie Aperte" : il premio Wine List Award, assegnato da una giuria tecnica, composta da esperti del settore  alle carte dei vini delle diverse categorie della ristorazione e, per concludere, il premio “Wine Style Award”  nato per insignire, con una cena di gala, le aziende che si sono distinte per la propria immagine coordinata, dal packaging alle campagne di promozione presso i punti vendita. La concomitanza con Expo 2015 consentirà di accostarsi ad un pubblico molto più allargato, rafforzando l’identità di questa  pregevole manifestazione, non dimenticando ciò che ha affermato il celebre Luigi Veronelli: “ Il vino è il canto della Terra verso il cielo”.


                Giuseppina Serafino