martedì 6 ottobre 2015

Milano -sempre più- Golosa

Come fare una spesa consapevole utilizzando la testa e non solo il gusto: è stato il tema della quarta edizione di Milano Golosa, svoltosi  nel capoluogo meneghino, sede di Expo. Il consiglio è quello di scegliere prodotti stagionali, all’interno dei mercati locali, acquistando solo il necessario, di volta in volta. E’importante leggere le etichette per conoscere i prodotti e cercare di privilegiare gli imballaggi più economici. Sempre validi i saggi consigli dei nostri avi che ci spingevano a riutilizzare il superfluo, evitando  inutili sprechi. Esperti del settore, con oltre 180 artigiani, hanno dato vita ad una vera e propria  scuola della spesa, in cui è stato possibile scoprire le origini delle materie prime, i metodi ottimali di conservazione e l’impatto ambientale che queste hanno. Davide Paolini, ideatore della kermesse gastronomica,  per la prima volta, ha  voluto premiare i cuochi ed i ristoratori che hanno la buona abitudine di recarsi al mercato al mattino, per selezionare i prodotti alla base delle loro
proposte culinarie. I locali insigniti della menzione sono stati:“  Il luogo di Aimo e Nadia” (MI)-“Ratanà” (MI)- “Contraste” (MI)- "Caffè La Crepa", Isola Dovarese (CR)- “Vecio fritolin”, Venezia (VE)- “LaPosta”; La Spezia (Sp)- “Osteria del Povero Diavolo”, Poggio Torriana (Rn)-“Alla Lanterna”, Metaurilia di Fano (Pu).Momenti di lezione e laboratori hanno consentito di sviluppare dei preziosi momenti di cultura gastronomica fra i banchi di artigiani che si sono posti come ambasciatori dei loro territori, facendo scoprire gusti e storie di diversa provenienza. Come sempre il pubblico ha dimostrato di apprezzare il piacevole connubio fra tradizione e innovazione, rispetto delle antiche tecniche e originale personalizzazione dei  sapori della ricca produzione enogastronomica  italiana.

                  Giuseppina Serafino