domenica 29 novembre 2015

Re Panettone 2015

Un evento molto partecipato anche quest’anno  “Re Panettone”, presso la Fabbrica del Vapore di Milano, in via Procaccini, ideato da Stanislao Porzio. Si avverte forte il desiderio di assaporare la dolcezza del Natale con il tipico dolce meneghino, che è stato fatto proprio da 40 artigiani pasticcieri di varie regioni italiani con ricette a volte molto curiose come: il panettone alla lavanda, al carbone vegetale, al formaggio e pere. Due i concorsi organizzati per la rassegna: il Premio Pan Giuso riservato al miglior panettone e miglior lievitato, che per la seconda volta è andato al campano Sal De Riso, di Minori, in provincia di Salerno; la seconda menzione è quella “I Custodi del Panettone”, assegnato alle confezioni più ecosostenibili, funzionali e creative. Il pubblico ha potuto partecipare a una serie di incontri culturali quali: “L’avventura del panettone lombardo”, “Il punto di vista orientale sul panettone”incentrato sulla storia di DONQ, un’azienda nipponica che produce pane e panettone.E’ stato presentato un  incontro

denominato “Il panettone in casa?Si può fare”con indicazioni sulla preparazione domestica del  rinomato Pan del Toni. Non è mancato uno spazio letterario con “Poesia: panettone del corpo e dell’anima” con Tomaso Kemeny e Amos Mattio.”Re Panettone è ormai un appuntamento irrinunciabile per la città- ha affermato l’Assessore al Commercio, Attività produttive,Turismo, Marketing territoriale, Franco D’Alfonso- Una festa per il gusto, l’olfatto e la vista che celebra il fiore all’occhiello della nostra tradizione gastronomica, capace di conquistare i palati di tutta Italia e farsi conoscere e apprezzare anche all’estero”.
                       Giuseppina Serafino