giovedì 10 dicembre 2015

Il Natale marino della Riviera Romagnola

La Riviera Romagnola si prepara ai fasti natalizi con luci e colori che ammantano le principali località di incantevoli suggestioni nei villaggi, sulle piste di ghiaccio e nei tanti presepi realizzati con materiali di ogni sorta. A Comacchio, per antonomasia la “Piccola Venezia”, si va dalla Natività sulle barche, dal Ponte degli Sbirri al celebre Trepponti, a quelli  napoletani della  Cattedrale di S. Cassiano, per  passare ad altri della tradizione popolare presso la chiesa del S.Rosario e del Santuario di S. Maria Aula Regia. A Ravenna stupisce, per  la  scenografia e i giochi di luce, il presepe in stile ‘700 napoletano nella chiesa di S. Giovanni Battista  e quello in stile Orientale nella chiesa di S.Agata, con statue  di origine siciliane, per arrivare sull’arenile della Marina  dove è possibile ammirare il presepe di sabbia realizzato da artisti internazionali. Anche a Rimini tornano i Presepi di Sabbia nella graziosa cornice del mare d’inverno, nei quali Gruppi scultorei a grandezza naturale daranno vita a spettacolari scenografie
natalizie sulla spiaggia. A Cattolica, la “Perla dell’Adriatico” si vive invece la magia dei Presepi sott’acqua nell'Acquario, con originali Natività d’artista in materiali pregiati come la terracotta, il vetro soffiato e la ceramica, ambientate nelle vasche del Mar Mediterraneo, dell’Oceano Indiano e del Pacifico. A Cervia, lungo il porto canale,  “Il Sale prende Forma” con un presepe “di sale” galleggiante a grandezza naturale, in tema con la tradizione salinara. Un’emozionante illuminazione realizzata da piramidi di luci riproporrà gli acervi (i bianchi mucchi di sale). Il Natale 2015 si apre con un record a Milano Marittima: la rotonda di ghiaccio più grande d’Europa con circa 900 mq di ghiaccio, sui quali si susseguirà un ricco programma di eventi di altissimo livello. Riccione festeggia  con il Christmas Village in Viale Ceccarini, ma soprattutto con 300mila luci che      
adorneranno un maxi portale alto 16 metri e 30 archi in Viale Dante, che ricordano le luminarie della Festa di Santa Domenica a Scorrano, in Puglia. A Santarcangelo si celebra l’Eco Natale, mediante le originali luminarie natalizie ideate da artisti locali con materiali di recupero e selezionate da un’apposita giuria di esperti , fra i quali anche Nikki Rodgerson, artista scozzese del collettivo Mutoid WasteCompany ( che ha scelto la località come sua patria adottiva). Ad accogliere i visitatori con meravigliosi giochi di luce ci saranno anche le opere “Le Piume” (riferite alle ali dell’Arcangelo S.Michele, Patrono della cittadina”) e i “Lampadari” di Claudio Ballestracci, fatte con reti da pesca recuperate, alluminio e led, e i “gufi” che l’artista Davide Sapigna ha creato con bottiglie di plastica, telaio in metallo e luci a basso consumo.
Un modo per ricordare i grandi lampadari dei saloni delle feste degli antichi alberghi. Nella  XXV edizione  della rassegna,            
Longiano (Fc) sarà invasa da oltre cento sacre rappresentazioni della Natività a partire dal grande presepe meccanico del Convento del Ss. Crocefisso,  al “Presepe Geometrico” di Lucio Del Pezzo nel Castello Malatestiano, passando alla giocosa interpretazione di tante opere del Medioevo e del Rinascimento proposta da Tinin Mantegazza. Non mancheranno mercatini natalizi, spettacoli e stands gastronomici per un fantastico Natale romagnolo, tutto da “gustare”.
                                       
        Giuseppina Serafino