domenica 14 febbraio 2016

Salon du Chocolat

Per la prima volta a Milano è stata ospitata la più importante manifestazione internazionale dedicata al  seducente mondo del cioccolato. Dopo il successo di Parigi, Londra, NewYork e  Dubai, per tre giorni è stato protagonista il “Salon Du Chocolat”, nei moderni spazi di “The Mall”, nell’area di Porta Nuova. “Salon du Chocolat Paris” nasce nel 1994 dall’intuizione di Sylvie Douce e Francois Jeantet con  l'obiettivo di far scoprire il cioccolato in tutte le sue forme. In questi 21 anni sono stati organizzati 165 saloni, coinvolgendo 9.000 espositori e un pubblico di 6,5 milioni di visitatori. 
Si tratta di un settore che in Italia vale oltre 2,5 miliardi di euro, mentre l’export raggiunge i 665 milioni di euro. In quella che viene considerata la capitale della moda, non poteva mancare l’evento “Chocolate Fashion Show”, una sfilata di dodici abiti, a base di cioccolato, titolata “A gift from the sky”. A crearla sono stati  dei giovani stilisti del Naba Fashion Lab di Milano, guidati da Nicoletta Morozzi , con la collaborazione di Silvia Grilli, direttrice di Grazia Magazine. I veri  protagonisti della manifestazione sono stati i maitres chocolatiers dell’Accademia Pasticceri Italiani, abili nel trasformare il cioccolato in un’infinità di modi e sfumature, fra cui Davide Comaschi (vincitore del World Chocolate Masters di Parigi 2013), grandi chef  italiani come Andrea Provenzali,  Lorenzo, Lavezzari e alcuni Chef Ambassador dell’Associazione culturale Maestro Martino, presieduta  da Carlo Cracco. Iginio Massari e Gino Fabbri sono stati impegnati 
in esibizioni, show cooking, master class mentre i professionisti di Kikolle Lab hanno organizzato laboratori a tema e intrattenimento in un’ambientazione ispirata al celebre mondo di Willy Wonka nella sua Fabbrica del cioccolato. In occasione della festa di San Valentino una statua di Cupido in cioccolato di tre metri ha accolto i visitatori: un modo originale per ammaliare con il fantastico “cibo degli dèi”. L’assessore  al Commercio, Attività produttive Franco D’Alfonso, ha commentato:”Milano, dopo il successo di Expo, è diventata la vetrina migliore dove valorizzare la tradizione e le esperienze dei grandi maestri artigiani che in Italia producono cioccolato, con sapienza e successo”.

          Giuseppina Serafino