giovedì 31 marzo 2016

“Be Active Liguria”


E’ da poco stato varato “”Be Active Liguria”, frutto di un lavoro svolto con gli operatori liguri negli ultimi due anni. Si tratta di una vetrina di servizi, con itinerari di mountain bike e trekking. Ognuna delle 45 strutture ricettive con il marchio di qualità bike & hike, corrisponde ai requisiti fissati dalla Regione Liguria che stabilisce i criteri di certificazione delle strutture ricettive: 8 sono in provincia di Genova, 11nell’imperiese, 6 nello spezzino e 17 in provincia di Savona, di cui 9 a Finale Ligure, “Eldorado” della
mountain bike e del free climbing. Quest’ultima è sede di importanti gare sportive come la 24 h di Finale e la Super Enduro World Series, con la partecipazione di appassionati da tutto il mondo. La zona di Sanremo si sta qualificando come secondo polo e quella del 
Parco di Portofino sta facendosi avanti , proponendo escursioni guidate, mentre a Levanto si sta puntando sull’e-bike (bici elettriche con pedalata assistita). Il sito propone più di 200 itinerari con tracce GPX scaricabili su supporto GPS o su smartphone, con dati altimetrici, dislivello, tempo di percorrenza, intensità dello sforzorichiesto e stagionalità del tracciato. I percorsi possono essere scelti anche in base alle diverse classificazioni “natura”,“family”, “gourmet” e cultura”. Nella sezione dedicata ai camminatori sono stati evidenziati : l’Alta 
Via dei Monti Liguri e oggi anche il Sentiero Liguria. La prima si snoda 
in 44 tappe sul crinaleappenninico, con i suoi 400 km, da Sarzana a Ventimiglia. Il secondo è un itinerario, con 634 Km di rete sentieristica che collega Luni con Ventimiglia Grimaldi: oltre 600 km tra vigneti e boschi de leccio, lidi e scogliere, percorsi della devozione e antiche strade romane,
creuze e sentieri. E’ stato studiato per coloro che vogliono fondersi magicamente con l’intensità del blu marino in 34
 tappe. Da sette anni la Liguria è la regione che vanta il maggior numero di Bandiere Blu, sono state 23 quelle ottenute nel 2015. Esplorando i fondali del Mar Ligure si rimane affascinati dalla varietà del paesaggio subacqueo: un universo in cui si possono esplorare gli interni di un relitto o incontrare da vicino la variegata fauna e vegetazione di un mondo ricco di suggestioni e a “portata di mano”.
                                 Giuseppina Serafino