mercoledì 22 giugno 2016

Cicloraduno nazionale Fiab in Maremma

E’ ufficialmente iniziato il Cicloraduno nazionale Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) che quest’anno vedrà i partecipanti immergersi nelle bellezze paesaggistiche della Maremma.
Ogni giornata
dell’evento sarà dedicata a uno specifico tema legato al sopracitato contesto ambientalistico come le produzioni enogastronomiche di qualità, la storia antica e gli etruschi, le zone costiere e il mare, le ferrovie dimenticate, le tradizioni contadine, la palude e le bonifiche. Angelo Fedi di FIAB GrossetoCiclabile ha affermato:”La Maremma grossetana è una terra dove la Natura è davvero di casa, una fitta rete di strade a basso traffico, una miriade di sentieri e carrarecce a due passi dal mare, ne fanno un territorio ideale per il ciclooturismo”.Novità di questa ventottesima edizione sarà quella dell’impatto ambientale zero con il rispetto di alcuni parametri quali: la fornitura del cibo a filiera corta, lo smaltimento dei rifiuti, fino alla misurazione delle emissioni
prodotte e relativa compensazione.La formula week prevede proposte cicloturistiche che si protraggono per tutta la settimana e sono dedicate a cicloturisti che vogliono ritagliarsi una vacanza con gite in bicicletta più 
articolate e di ampio respiro. 
La soluzione week end,  invece, da giovedì 23 giugno, è quella classica con l’apertura ufficiale della tradizionale kermesse, con centinaia di cicloamatori provenienti dalle associazioni di tutta Italia. La presidente nazionale FIAB, Giulietta Pagliaccio, ha sottolineato:” Siamo felici di presentare il ventottesimo Cicloraduno nazionale che, grazie all’impegno di FIAB Grosseto Ciclabile e Legambiente, mette in atto l’andare in bicicletta quale pratica di sostenibilità che rispetta le persone e l’ambiente. Istanze che, come FIAB; affermiamo da sempre promuovendole sia nel cicloturismo sia nella mobilità quotidiana”.         

Giuseppina Serafino