venerdì 17 giugno 2016

Hilton Milan e il suo nuovo design

L’hotel Hilton Milan si presenta con una nuova formula stylish & glam, basato su un ampio progetto di restyling, a cura dello studio di architettura & Interior Design londinese The Hickson Design Partnership. I
lavori , iniziati nel febbraio 2015, hanno previsto, come prima fase, il rifacimento delle camere della categoria Standard e Deluxe, per poi intervenire sulla lobby e sull’area dining, offrendo un contesto confortevole e più flessibile. Il concept della lobby, fruibile a 360°, è stato definito da Hilton Worldwide, con l’obiettivo di creare un legame tra il tessuto urbano della città e la struttura. Reception e ambiente bar si fronteggiano nell’intento di accentuare il concetto di ospitalità proprio del Gruppo Hilton; i materiali utilizzati si rifanno alla tradizione italiana dello stucco, del travertino e del marmo. Una particolare attenzione è stata rivolta al ristorante Concept 45 dove l’Executive Chef Paolo Ghirardi, che da sempre gioca con antiche ricette riadattandole alla modernità, garantendo un’attenzione rivolta alle materie prime, al loro utilizzo e alla loro 
valorizzazione. Una proposta gastronomica ispirata ai piatti della tradizione locale, sapientemente rivisitati in chiave raffinata e contemporanea, un viaggio lungo il 45° parallelo; un percorso gourmet attraverso Piemonte, Lombardia e Veneto con profumi che evocano antichi ricordi.
L’Hilton Milan, inaugurato oltre 40 anni fa, è stato uno dei primi grandi alberghi in Italia a fregiarsi del marchio Hilton, è situato nelle immediate vicinanze del quartiere degli affari e a pochi passi dalla Stazione Centrale. Il primo piano dell’hotel ospita un centro congressi all’avanguardia: un’area di oltre 1659 mq con 13 sale meeting, una banqueting/break out area, una terrazza esterna di 200 mq e un business centre. Al piano terra si trova la ballroom, uno spazio 
multifunzionale di 260 mq, illuminato da luce naturale, dotato di tecnologia di ultima generazione e in grado di accogliere eventi, anche di alto livello e al servizio di una clientela sempre più esigente.

      Giuseppina Serafino