domenica 10 luglio 2016

Il “Giro rosa” in Riviera

E’ partita la ventisettesima edizione del Giro Rosa 2016, la più prestigiosa corsa a tappe del Women’s World Tour, che si svolge dall’1 al 10 luglio, con 23 squadre partecipanti. Si tratta di una vera e propria

prova generale a meno di un mese dalle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Il c.t Dino Savoldi, reduce da una ricognizione in questa sede, aveva chiesto di inserire due o tre tappe con caratteristiche simili a Rio. Sono state così inserite le due tappe nel savonese: Andora-Alassio con arrivo a Madonna della Guardia ( 586 metri di fatica e sudore), e Albisola-Varazze (21,9 km) a cronometro attraverso le colline dell’immediato entroterra. 
La prima prevede oltre 2700 metri di dislivello in 12 chilometri, in un paesaggio unico in tutta la Liguria: mare, cielo, entroterra che profuma di pini e di vegetazione mediterranea. Il Santuario della Madonna della Guardia svetta sul monte Tirasso a 586 metri e domina Alassio, al centro del golfo tra l’isola Gallinaria e il lungo profilo di capo Mele; a settentrione dalla terrazza della chiesa si notano le verdi valli dell’Albenganese e le alti cime delle Alpi Marittime. La settima parte del “Giro d’Italia Rosa” partirà da Albisola Superiore, ottavo comune della provincia di Savona per numero di abitanti, fondata dai Liguri Docilii in epoca preistorica e celebre per la sua produzione ceramica, già attiva nell’ultimo quarto del XV secolo. E' stata Varazze, per antonomasia “Città delle Donne”, ad accogliere gli 
appassionati delle due ruote, località prima conosciuta come Ad Navalia e di Varagine poi, patria del Beato Jacopo da Varagine e del navigatore Lanzerotto Malocello, scopritore delle isole Canarie; Santa Caterina da Siena è la patrona di questa pregiata località turistica che ottenne il titolo di città nel 1864.A ottenere la vittoria è stata l’americana Evelyn Stevens che con il tempo di 36’21, ha staccato di quattro secondi Anna Van der Breggen ed Elisa Longo Borghini ; dopo Montenars ed Alassio , la statunitense è la plurivincitrice di tappa del Giro 2016.
                                                                                             
                          Giuseppina Serafino