La Croazia, perla dell'Adriatico

isola di Brac
Un paese ricco di natura con 8 parchi nazionali ( Laghi di Plitvice, le Isole Brioni, l’isola Mljet, il Monte Veleni settentrionale, l’Arcipelago delle Kornati, Paklenica, il Parco del monte Risnjak e le cascate di Krka) la Croazia è una perla incastonata fra il mare Adriatico, la Bosnia Erzegovina, il Montenegro, la Serbia, la Slovenia e l’Ungheria. Sono presenti ben 6 siti Unesco come: la città di Dubrovnik e quella di Trogir, il Palazzo di Diocleziano di Spalato, la Cattedrale di San Giacomo a Sebenik, la Basilica Eufrasiana a Parenzo.Tantissime le meraviglie da ammirare a Dubrovnik (Ragusa), lungo la costa della Dalmazia, a partire dalla Placa Luza (della Loggia) con la Orlandov stup (Colonna di Orlando) del 1419 e simbolo dell’indipendenza cittadina); Gundulicéva Poljana (Piazza della Gondola) che era la sede del mercato cittadino ed è intitolata ad uno dei padri della letteratura croata.
città vecchia Dubrovnik
L’isola di Losinj (Lussino) vanta oltre a un meraviglioso patrimonio naturale anche un’aria salubre dalle proprietà curative¸ tra le isole della Dalmazia, Hvar (Lesina) è conosciuta dai tempi antichi per la sua posizione strategica ed è considerata una delle dieci isole più belle del mondo, ricca di vegetazione e di numerose insenatura. La città di Hvar è il cuore dell’isola con le sue strette vie lastricate di marmo, racchiuse entro mura del XII secolo, con la Cattedrale di Santo Stefano (Katedrala Sv. Stjepana) del XVI/XVII secolo e il campanile a 4 piani. Stari Grad è affacciata su un incantevole baia con un castello fortificato e un antico monastero domenicano.
Hvr
Losinj
Brac (Brazza) è l’isola più grande della Dalmazia e il monte Savino (Vidova Gora) , con i suoi 778 metri rappresenta il punto più alto nel mare Adriatico. E’ famosa per il suo marmo bianco adoperato per edificare la Casa Bianca di Washington, il Reichstag di Berlino e la sede del Parlamento di Vienna. Nella parte meridionale si trova la celebre spiaggia Zlatni rat che cambia forma a seconda delle correnti. I principali centri sono Supetar (San Pietro di Brazza), Sutivan (San Giovanni) e Milna, oltre alla località turistica di Bol, vicino a Zlatni Rat (il Corno d’Oro).Rovinj è una delle più belle città istriane, sulla costa occidentale della penisola, tra Porec (Parenzo) e Pula (Pola), il centro storico è sorto sull’isoletta protetta dalle mura medievali, tre delle  sette porte  si sono conservate fino ai giorni nostri: la porta di San Benedetto, la Portica e La Porta di Santa Croce. Il più importante monumento è la Chiesa di Santa Eufemia, un edifico barocco veneziano restaurato tra il 1725 e il 1736. Il campanile, progettato dall’architetto milanese Alessandro Monopola, è una replica di quello della Chiesa di San Marco a Venezia.                                                        
Mali- Losinj
La Riviera di Zadar (Zara) e il suo capoluogo si trovano sulla parte più frastagliata della costa adriatica, ricca di piccole baie, isolotti e isole; Zadar (Zara) è chiamata spesso la “piccola Roma croata” per il grande numero di chiese situate nella città e nelle sue immediate vicinanze. Da non perdere la Chiesa di San Donato (Sveti Donat), in architettura bizantina e costruita sulle rovine del foro romano, la monumentale Cattedrale di Sant 'Anastasia (Sveta Stosija); lungo le mura cittadine, partendo dal tratto orientale, è ancora possibile vedere le fortificazioni romane e le 4 porte antiche con il Leone di San Marco, simbolo della città di Venezia che qui ebbe la supremazia. Gradski Trgovi è il cuore di Zara con la Torre della guardia in stile tardo rinascimentale, la chiesa serbo-ortodossa e Trg Pet Bunara, la piazza dei cinque pozzi, che garantiva il rifornimento idrico. Trg Tri Bunara è interessante per l’Arsenale e un ex magazzino navale trasformato in spazio culturale. I non amanti delle vacanze “fai da te” possono avere suggerimenti su Evolution Travel per vivere appieno la Croazia in tutta la sua magica densità di suggestioni.
                                   Giuseppina Serafino                        


                                 

Commenti

Post popolari in questo blog

Tas’t-Livigno native food

Buona la Puglia

ICE Music Concerti in Paradiso