martedì 16 agosto 2016

4K Alpine Endurance Trail Valle d’ Aosta

E’ partito il conto alla rovescia per la prima edizione del 4K Alpine Endurance Trail Valle d’Aosta, in programma dal 3 al 9 settembre. Si tratta della più dura e innovativa sfida di endurance trail al mondo fra maestose vette di 4 mila metri all’insegna della sicurezza, della valorizzazione e del rispetto del patrimonio
ambientale. Ad organizzarla sono la Regione Autonoma Valle d’Aosta e Forte di Bard, con il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare. Una spettacolare gara di grande valore competitivo e, nel contempo, naturalistico: in 155 ore (7 giorni) gli oltre 700 atleti, provenienti da 30 nazioni, dovranno percorrere un anello di 350 chilometri lungo il confine, alle pendici dei 4 K quattro, le quattro vette più alte delle Alpi: Monte Bianco, Monte Rosa, Cervino, Gran Paradiso. Un percorso di straordinaria bellezza che si snoda in senso orario lungo le Alte Vie n.1 e n.2, con passaggi tra i 300 e i 3.300 metri di altitudine
per 25.000 metri di dislivello positivo, con partenza e arrivo a Cogne, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Il tracciato tocca località turistiche molto rinomate quali Forte dei Bard, La Thuile, Courmayeur, Breuil-Cervinia, Champoluc, Gressoney.La competizione, per gli altissimi standar innovativi, di carattere tecnologico e sportivo, ha ottenuto la certificazione dell’International Trail Running Association (ITRA) e della Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL-CONI). La novità per questo tipo di gare, è l’introduzione del GPS satellitare obbligatorio per ogni runner, allo scopo di garantire la sicurezza in tempo reale ad ogni atleta. Sono stati introdotti itinerari alternativi in caso di maltempo, controlli antidoping random, skin Tattoo con le altimetrie del percorso, ramponcini obbligatori, l’obbligo di seguire sentieri montani per evitare la deturpazione delle aree circostanti. Ad assistere gli atleti in questo vero e proprio viaggio introspettivo ed emozionale ci saranno oltre 2000 volontari in azione lungo il percorso e almeno 100 professionisti della montagna. 
Testimonial della manifestazione saranno: Bruno Brunod primo campione del mondo skyrunning, che dal 1995 al 2013 ha detenuto il record di salita e discesa del Cervino, e tutt’ora il record di salita e discesa del 
Monte Rosa, dell’ Aconcagua, del Monte Elbert; Francesca Canepa, vicecampionessa del Mondo World Series 2013 ; Steve Mc Curry, grande fotografo americano noto per i suoi reportage improntati a forte spirito d’avventura e amore per la natura; Gianni Morbidelli, Pilota di Formula 1 e attivo nelle Superstars Series, è tra i promotori della singolare iniziativa.      
                         
                                                         Giuseppina Serafino