mercoledì 28 dicembre 2016

Cile travel

Nel 2016 il Cile ha registrato un notevole incremento dei turisti italiani. Grazie al miglioramento dei collegamenti aerei , tra gennaio e ottobre essi sono stati più di 30.000, un incremento del 22 % rispetto allo stesso periodo del 2015. Durante un recente evento tenutosi a Milano, è stata data la possibilità di far conoscere l’ampia offerta turistica del Cile che va
dal fascino del deserto di Atacama alla Patagonia, alla natura incontaminata dei boschi e dei parchi del sud, oltre alla vita urbana della capitale e alla nascente gastronomia. Esotica, vasta, di una bellezza infinita e selvaggia, così  descrissero la Patagonia gli esploratori che arrivarono 500 anni fa e così è rimasta ancora oggi. Gli appassionati di trekking a Torres del Paine possono scoprire: foreste, montagne, cascate, laghi e, scorci spettacolari,  ai Campos de Hielo. Il 20% del territorio cileno è
protetto ed è costituito da parchi e riserve naturali; molto affascinante è vedere il deserto più arido del  mondo che fiorisce e conoscere una delle culture più misteriose come quelle di Rapa Nui dell’Isola di Pasqua , rappresentata da 887 Moai. Il mondo religioso in Cile riconosce il cattolicesimo come la fede predominante in tutto il territorio, il suo retaggio lo si può ammirare nella ricca architettura presente. La cattedrale di Santiago è un simbolo nel cuore della capitale. Da menzionare sono le 400 chiese di legno nativo a Chiloè, delle quali 16 sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Coesiste  una varietà di credenze e pratiche,  vi sono seguaci della Chiesa evangelica, testimoni di Geova.
Mormoni, ebrei hanno trovato un luogo con ampia libertà di culto. Dalla tradizione e dalla fede scaturiscono celebrazioni piene di identità come la Festa di La Tirana o Cuasimodo. Secondo l’indice di Città Sicure, elaborate dall’Economist, Santiago sarebbe la città più sicura a livello latino americano. Uno studio mondiale elaborato dalla rivista Newsweek qualifica il Cile come miglior paese per vivere in America latina.
Il Sottosegretario al Turismo, Javiera Montes, ha affermato: “L’Italia è un mercato di grande importanza per il nostro paese: nel corso del 2015 i turisti italiani sono stati quasi l’1% degli stranieri arrivati da noi. L’arrivo di Alitalia, grazie alla capacità di trasportare ogni settimana 2.200 passeggeri, aggiungerà altri 130 mila passeggeri all’anno, maggiori collegamenti e una grande occasione per il turismo nazionale”(Foto a cura del Turismo del Cile).                                                                  
                                                                                                      Giuseppina Serafino