venerdì 24 febbraio 2017

Isole di Tahiti e scenari paradisiaci

Le Isole di Tahiti sono un paradiso insulare composto da 118 isole e atolli che si sviluppa su cinque grandi arcipelaghi connotati da una grande varietà di flora. 
Con una superficie di oltre due milioni di chilometri quadrati dell’Oceano Pacifico meridionale, sono terre di sconfinata bellezza, anche grazie ai numerosi giardini botanici che ricreano scenari incantati e paradisiaci L’isola che offre il maggior numero di giardini botanici è Tahiti, seguita da Huahine e Raiatea e dalla più remota Ua Huka, nelle isole Marchesi. Una tappa imperdibile è Moorea, un’oasi tropicale che si affaccia sulla baia di Opunohu, ospita una piantagione di vaniglia, con 30 frutti locali, tra cui il particolarissimo noni e il frutto dell’albero del pane. I sentieri del monte Temehani costituiscono un vero e proprio santuario botanico, con una meravigliosa biodiversità da ammirare, circondati da una fantastica 
laguna. Se si ha fortuna, si può ammirare il leggendario Tiare Apetahi, un fiore molto amato, a rischio di estinzione. Il monte, situato sull’isola di Raiatea ospita molte specie protette, alle quali è possibile accedere solo se accompagnati da una guida certificata. Sull’isola di Ua Huka, nell’arcipelago marchesiano, si trova una riserva botanica alquanto unica, che presenta una piantagione di agrumi ritenuta la più grande del mondo, fra cui spiccano anche alcune specie provenienti dalla Corsica. Istituito da uno dei sindaci dell’isola, il giardino è attualmente amministrato dal Dipartimento per lo Sviluppo Rurale della Polinesia Francese.                          

 Il fluire del tempo non ha intaccato il fascino di queste isole in cui aspre cime montane convivono con colorate barriere coralline, lagune turchesi con distese di sabbia bianca, spiagge orlate di palme.. Impagabili  sono le escursioni a bordo di una barca con fondo trasparente per ammirare la bellezza di fondali marini.Un valido esempio di escursione è quella all’isola di Tetiaroa, il cosiddetto “atollo degli uccelli” che si trova a soli 40 chilometri da Tahiti, ed è raggiungibile con circa due ore e mezza di navigazione. Oltre agli uccelli marini, qui vivono moltissime specie di pesci tropicali.  Perdersi fra questi meravigliosi scorci  paradisiaci rappresenta un invito all’elogio della lentezza e del rispetto di tradizione millenarie che ambiscono ad essere riscoperte.
                                                                                       

                                                           Giuseppina Serafino