mercoledì 29 marzo 2017

Parma 360 festival della creatività contemporanea

Torna Parma 360 Festival della creativa contemporanea, giunto alla seconda edizione, uno sguardo sul sistema della creatività italiana e un focus sulla creatività emergente.

Dal 1 aprile al 14 maggio 2017 , in diversi spazi istituzionali e privati, della città di Parma, è previsto un programma ricco di mostre, installazioni ed eventi di fotografia, pittura, grafica e musica. L’iniziativa è organizzata dalle associazioni 360° Creativity Events, Art Company, Kontainer, con il contributo del Comune di Parma, la direzione artistica di Camilla Mineo e Chiara Canali. Tra i progetti previsti,  la Stazione creativa di Studio Azzurro ha visto esponenti del gruppo artistico e collaboratori dar vita a nuove forme di sperimentazione condivisa, mettendo in evidenza problematiche legate alla riflessione sul rapporto Arte-Società-Politica. Palazzetto Eucherio Sanvitale, prezioso gioiello dell’architettura tardo-quattrocentesca nel cuore del Parco Ducale, ospiterà De Rerum Natura. Omaggio a Nino Migliori, progetto espositivo in collaborazione con Fondazione Nino Migliori, Bologna e Associazione                        
Piemontese Arte, Torino. A Palazzo Pigorini, in strada Repubblica, saranno presenti due mostre dedicate alla grafica dei manifesti e alla illustrazione. Al primo piano verrà esibito il percorso “Il colore delle stelle, Mitografie del femminile nei manifesti delle Collezioni Csac", mostra a cura di Michele Guerra, in collaborazione con CSAC (Centro Studi e Archivio della Comunicazione)”.Al secondo piano la mostra Lapis: Illustratori contemporanei, presenta le ricerche sull’illustrazione e la grafica applicate degli artisti Marco Cazzato, Riccardo Guasco, Pablo Lobato, Elisa Talentino. L’Oratorio di Santa Maria della Pace, denominato BDC28, recentemente restaurato, apre al pubblico con la mostra BDC11:Celebrità che
presenta ritratti fotografici di personaggi noti appartenenti a 3 “scene” di differenti epoche e geografie: La Roma degli anni 50/60, la New York degli anni 70/80 e la Parma di oggi. La Casa del Suono di Parma, con sede nel suggestivo spazio della ex-chiesa di Santa Elisabetta, ospita la mostra Music Faces del fotografo internazionale Luciano Viti che nel corso della sua carriera ha ritratto i protagonisti della scena italiana e mondiale, un tributo ai grandi divi del rock, del jazz e del blues come Miles Davis e Frank Zappa.Tra le varie iniziative che mirano alla rigenerazione degli spazi cittadini, vi sarà la rivalutazione dell’ex farmacia San Filippo Neri,  in Palazzo San Tiburzio, nell’antica sede della Congregazione della Carità, che venne fondata nei primi anni del XVI secolo per l’ assistenza ai bisognosi. Parma 360 è un Festival virale, disseminato in tutta la città: la sezione 360 VIRAL si propone di coinvolgere il pubblico in un percorso artistico diffuso nel centro storico, con l’obiettivo di rilanciare e promuovere la cultura artistica più vitale nel territorio.

     Giuseppina Serafino