Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2017

Sui sentieri della Badia di Tiglieto

Immagine
Decidiamo di fare trekking nel bacino dell’alta Valle Orba, in una giornata di intensa calura estiva. Un territorio caratterizzato da rigogliosa vegetazione dove sovrastiamo solchi pietrosi privi degli usuali limpidi corsi d’acqua. Nelle frazioni di Urbe, Martina e Acquabianca si notano le tracce del passato, fra i tetti rossi delle chiese e le travi di legno di cascine che hanno ospitato generazioni di
contadini ed artigiani del ferro.Ci dirigiamo a Tiglieto, un comune che vanta un assetto di origine medioevale e il cui nome deriva dai numerosi tigli che un tempo crescevano nella zona. Sembra ancora di sentirli i profumi di quel tempo antico addentrandosi in quei boschi di
castagni che rappresentavano la sussistenza degli abitanti di un lembo di una terra che pare fuggita al dominio del mare per preservare la sua deliziosa pace. Sulle tracce dei devoti pellegrini, ci avventuriamo su un percorso ad anello di circa 6 chilometri che si snoda fra le due rive del fiume Orba, attraversando …

In bici nella Terra della Taranta

Immagine
Il Salento, la regione più orientale d’Italia, è situata al centro del Mediterraneo in un luogo che è stato naturale crocevia di civiltà dai Messapi a i Greci, dai Romani ai Greci. Un territorio pianeggiante che se attraversato in bicicletta consente di assaporare un museo a cielo aperto: siti preistorici e dolmen , cripte bizantine in anfratti sotterranei, cattedrali barocche che si schiudono come preziosi tesori desiderosi di essere riscoperti dopo un sonno atavico che ne ha preservato l’incantevole bellezza.
La costa tra Otranto e S.Maria di Leuca, si connota come un lungo balcone sul mare, con specie botaniche alquanto rare. Una prima tappa, di circa 56 Km, parte da Lecce e consente di visitare la città fortificata e il castello di Acaya del XVI sec. per poi immergersi nell’Oasi protetta del WWF “Le Cesine”: Costeggiando il mare si incontrano i resti di Roca Vecchia, un’antica città dell’età del Bronzo e poi i Laghi Alimini. Otranto accoglie con le sue affascinanti stradine che c…

Un tuffo nel passato della Valtellina

Immagine
Una dimensione culturale tutta da scoprire racchiusa in Valtellina, a cominciare da quella contadina che si ritrova ad esempio nei tanti mulini. Si tratta di veri e propri musei di archeologia industriale che si celano in prossimità dei borghi più caratteristici. Il Mulino Moro di Bottonera, fondato nel 1867, sorge nel vecchio quartiere di Chiavenna,
in una zona dove veniva utilizzata l’acqua del fiume
Mera attraverso una serie di canali. Una struttura simmetrica, su tre piani con una sala macchine e un vano per il lavaggio dei cereali. Il Comune di Montagna e la Comunità Montana, hanno recentemente deciso di valorizzare il patrimonio etnografico di alcune contrade
realizzando un sentiero ad anello che si fonda sulla viabilità tradizionale. Lungo il percorso sono stati  recuperati diversi mulini che sfruttavano la presenza di ripidi corsi d’acqua ad uso agricolo o artigianale. A Berbenno, il sentiero dei Mulini è un appuntamento classico per gli amanti della mountain bike. A Rasura, ne…

Repubblica Ceca insolita

Immagine
Numerose sono le bellezze che contraddistinguono la Repubblica Ceca ma ciò che maggiormente affascina sono le numerose tradizioni che l’hanno fatta diventare Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco. Fra di esse vi sono : la falconeria, la sfilata di carnevale di Hlineckp, il ballo popolare maschile verbunl e la Cavalcata dei re, una festa unica nel suo genere.  
 A stupire ancora di più sono però alcuni alloggi curiosi in cui è possibile vivere delle atmosfere leggendarie. Nei boschi della città di Brno, vicino a Lelekovice, in Moravia, è cresciuta una capanna sull’albero, a sette metri di altezza, con una superficie interna di soli 18 metri quadrati e con terrazza. Non esiste acqua corrente ma un semplice lavello con brocca annessa, per circa tre persone e sono ammessi bambini che abbiano più di sei anni; alquanto pieno il calendario delle prenotazioni. Un’offerta simile è quella nel Treehouse resort Green Valley Chotysany, nella Boemia centrale, dove si trova un alloggio fr…

Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico a Paestum

Immagine
Un evento originale nel suo genere, luogo di approfondimento culturale, la XX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si svolgerà dal 26 al 29 ottobre, a Paestum. Suggestive location della manifestazione saranno il Tempio di Cerere, il Museo Archeologico Nazionale e la Basilica Paleocristiana. Un format che si è rivelato di successo alla luce delle prestigiose collaborazioni che si sono instaurate
con organismi internazionali quali UNESCO , UNWTO e ICCROM, con 10.000 visitatori, 120 espositori, di cui 30 Paesi esteri, circa 50 conferenze e incontri, 300 relatori, 40 buyer da 8 Paesi europei, 120 operatori dell’offerta, 100 giornalisti accreditati. La BMTA 2017, in occasione del ventennale, ospiterà prestigiose iniziative, fra le quali giovedì 26 ottobre, la Conferenza “I Comuni  e i siti archeologici: infrastrutture, gestione e promozione” a cura di ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo)…

I peccati del Rabarama Skin Art festival

Immagine
Il Rabarama Skin Art Festival, dopo il successo riscosso l’anno scorso, è tornato a Varazze per la semifinale del concorso nazionale ispirato dalla grande artista Rabarama e diventato realtà grazie a Kryolan.
Una performance, giunta alla quarta edizione , dedicata alla Skin Art, body painting che privilegia l’innovazione e l’originalità del connubio pittura su corpo e performance. Undici gli artisti in gara che si sono cimentati per otto ore nella realizzazione del progetto più attinente al tema stabilito: l’hybris, ossia il peccato di tracotanza. Corpi dipinti che fungevano da veri e propri trattati di antropologia culturale, in cui aspetti mitologici e di ispirazione filosofica venivano veicolati dall’elemento preminente dei tempi attuali: l’immagine. Ad essere rappresentati erano Il desiderio di trasgressione, di supremazia dell’umano rispetto al potere della divinità con le conseguenti dinamiche puntive. Si legge nel Manifesto che il corpo è il tempio vivente dell’Armonia, de…