Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Vacanze invernali in Danimarca

Immagine
Nel mese di febbraio, in occasione del carnevale, la Danimarca presenta alcune proposte per una vacanza insolita. Dall’apertura straordinaria dei Giardini di Tivoli a Copenaghen, alla graziosa Odense, città natale di H.C Andersen, a poca distanza dalla capitale, allo straordinario mondo dei mattoncini alla LEGO House a Billund, un’attrazione aperta tutto l’anno.

In occasione del loro 175 esimo compleanno, i Giardini di Tivoli per la prima volta saranno aperti dal 2 al 25 febbraio; un vero e proprio
paese delle meraviglie denso di storia e cultura, un’attrazione affascinante sia per bambini che per adulti. In collaborazione con il Copenhagen Light festival che si terrà a febbraio in città. ilTivoli offrirà una serie di meravigliose installazioni e giochi di luce, dalle proiezioni sulla facciata esotica del Nimb Hotel ai nuovi spettacoli di suoni e luci sul lago. Fra gli intrattenimenti ci sono, oltre alle montagne russe in legno, risalenti al 1914, una nuova pista di pattinaggio sul g…

18 buone ragioni per visitare la Francia

Immagine
In un’ affollata conferenza stampa presso l’hotel Principe di Savoia, la Francia ha presentato le novità per il 2018. Un invito a scoprire i tanti volti della sua offerta turistica con un viaggio fra cultura, savoir-faire ed arte di vivere. Fra le manifestazioni di grande richiamo ci sarà la Ryder di golf a fine
settembre a Parigi Cup, il Grand Prix de France di Formula 1 che dopo 10 anni ritorna sul
circuito di
Castellet, dal 21 al 24 giugno. La Biennale della danza, un grande vento internazionale riunisce 750 artisti di una ventina di Paesi che si esibiranno dal 14 al 30 settembre in numerosi luoghi di Lione, con spettacoli di tutti gli stili della danza.  L’ 8 dicembre Lione si accenderà di straordinarie luci d’artista per la suggestiva Festa delle luci.  A Sélestat aprirà a giugno un’eccezionale Biblioteca Umanistica, con 450 manoscritti che consentiranno una immersione nella storia del libro e della stampa. Le Galeries Lafayette apriranno un nuovo grandioso flagship sugli Cham…

Luoghi di memoria in Polonia

Immagine
Proprio in questi giorni vengono citati luoghi che evocano tristi vicende storiche e richiamano frotte di turisti della “memoria” come accade ogni anno in Polonia.  Anche a me è capitato di visitarli, ricavandone sensazioni inquietanti ma molto appaganti per la ricerca interiore che ne è scaturita. Auschwitz Birkenau, campo di
concentramento e sterminio nazista iscritto nel 1979 nella Lista UNESCO, viene visitato da più di 1 milione di persone; rappresenta il simbolo
dell’Olocausto e del terrore. Il campo fu fondato dai tedeschi sul terreno della città di Oswiecim e destinato ai prigionieri politici polacchi, il cui primo trasporto avvenne il 14 giugno 1940 , dalla prigione di Tarnow. Esso, che negli anni successivi, fu notevolmente esteso, si componeva  di tre parti principali e di circa 50 campi ausiliari. Dal 1942 questo luogo diventò il più grande centro di sterminio di massa degli ebrei europei, ma anche polacchi, Rom e prigionieri sovietici per un numero di circa 1.100 persone…

Malta scatti d’autore

Immagine
Malta ha inaugurato il programma ufficiale di Valletta Capitale Europea della Cultura 2018 con una bella mostra a Milano presso Leica Galerie e lungo via Dante. Nella prima, con circa trentacinque opere, viene proposta una rappresentazione originale dell’isola, risultato della visione personale degli artisti coinvolti. Una panoramica di scorci di quotidianità, di
vita vissuta che vanno oltre lo sguardo del turista che osserva e scatta foto nel breve tempo disponibile di un viaggio. L’ esposizione a cielo aperto, con una quarantina di gigantografie, mostra una Malta in continuo fermento, un paese giovane, ma tuttavia ancorato alle antiche tradizioni e alla sua affascinante storia millenaria. La Fondazione Valletta 2018 ha creato un programma culturale molto articolato, invitando artisti da tutto il mondo, favorendo lo scambio tra l’espressione artistica locale e quello internazionale, in modo da consentire una crescita culturale di questa terra. Il vasto patrimonio artistico di Malta,…

Putignano e il suo megaCarnevale

Immagine
Nel 1394 la costa pugliese era infestata dalle incursioni barbariche che causavano saccheggi al tempo dei Cavalieri di Malta. L’intento più pressante era quello di proteggere tutto ciò che c’era di più prezioso come le reliquie di Santo Stefano, conservate nell’abbazia di Monopoli Protomartire. L’unica soluzione possibile era quella di spostarle nell’entroterra, a Putignano (Bari), nella chiesa di Santa Maria la Greca, dove tutt’oggi si trovano. A questo punto la storia si intreccia con la leggenda poiché si dice che i contadini della sopracitata località, impegnati nell’innesto della viti con la tecnica della propaggine, al passaggio della processione, abbandonassero il lavoro per unirsi al corteo, ballando e improvvisando versi satirici in vernacolo. Nasce così la

Festa delle propaggini, che da 622 anni, ogni 26 dicembre, segna l’inizio del Carnevale più lungo d’Italia e più antico d’ Europa: Il Carnevale di Putignano. Durante la processione dei fedeli tra le vie della città,  avv…

Siviglia "non mi ha abbandonato" (III Parte)

Immagine
Nell’area monumentale di Siviglia, al centro della Plaza del Triunfo sorge la Casa Lonja (1583-98) in stile tardo rinascimentale, ospita l’Archivio generale delle Indie, in cui sono conservati materiali sulla colonizzazione europea del Centro e Sudamerica, saggi di Ferdinando Magellano, primo circumnavigatore e Cristoforo Colombo.   Questa struttura edificata da Juan de Herrera, fungeva da Loggia dei Mercanti (Lonjia) Per poterla fotografare con luci
diverse, raggiungo più volte Plaza de Espana, all’interno del Parque de Maria Luisa,che fu costruita nel 1929 in occasione dell’Esposizione Iberoamericana, su progetto dell’artista sivigliano Gonzales.  Decorata con mattoni, ceramiche e marmi colorati, la piazza, con la sua forma semicircolare richiama il senso dell’abbraccio della Spagna nei confronti delle sue nuove colonie, le 58 panchine, ricoperte di piastrelle mirabilmente decorate, rappresentano le province spagnole. Il Palacio Espanol al suo interno, testimonia il prestigio dell…