Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Tursi si candida a Patrimonio Unesco

Immagine
Tre nuclei urbani che sono le uniche testimonianze dello sviluppo dei siti militari e religiosi del culto islamico in Basilicata. Si tratta di prove uniche dell’antropizzazione del
territorio lucano e della contaminazione dei culti islamici, cristiani ed ebraici che si sono fusi in un’unica cultura, a partire dai primi insediamenti tra IX e il X secolo. La Regione Basilicata, insieme ai comuni di Tricarico,
Pietrapertosa e Tursi, stanno adoperandosi per tutelare e valorizzare questi centri urbani che sono una unicità di interesse mondiale da inserire nel patrimonio dell’umanità e nella lista Unesco. L’avvio della procedura per la candidatura consente di aumentare l’interesse mondiale di questi luoghi all’interno del fitto programma che si svolgerà nel 2019 con Matera Capitale della Cultura europea. Fra i criteri culturali che un sito deve possedere per poter
essere candidato è quello di rappresentare una
testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale, di una civiltà vivente…

Le Marche, bellezza infinita

Immagine
La Regione Marche effettuerà una nuova campagna che avrà come elemento chiave il racconto del territorio tramite la voce narrante e la grande capacità interpretativa di  Giancarlo Giannini. Verrà fatto riferimento ad un turismo esperienziale, dove le attrazioni sono in relazioni al susseguirsi delle stagioni: natura, trekking e turismo su due ruote a primavera e il mare d’estate.
Una suggestione creata da luci, suoni e profumi  che scaturiscono dall’essenza degli elementi evocati. Video tematici della durata di circa 2 minuti promuoveranno sei cluster regionali  (Mare, Cultura, Parchi natura attiva, Borghi, Spiritualità. Made in Marche) e 4 prodotti (Bike, Wedding, Turismo scolastico, Marche rurali). Tanti gli eventi previsti nei mesi prossimi e fino al 2020. La regione diventa un palcoscenico a cielo aperto fra mostre, eventi e spettacoli che celebrano i suoi figli più illustri: Rossini, (per il 150° anniversario della sua morte), Leopardi e Raffaello. Le manifestazioni fungeranno da …

Villa Arconati FAR

Immagine
Alle porte di Milano c’è un luogo magico da riscoprire che coniuga antico e moderno, ricordando la sfarzosa Versailles. Si tratta di Villa Arconati, una storica dimora settecentesca che sta tornando agli antichi fasti per l’impegno della Fondazione Augusto Rancilio. Da aprile a novembre essa apre le porte trasformandosi in una destinazione
speciale poiché la sua anima settecentesca rivive attraverso l’antica magia della Corte degli Arconati, con visite guidate anche in costume d’epoca. Nobili atmosfere rivivono nella straordinaria Sala da Ballo ornata di stucchi e dorature, illustre esempio di barocchetto lombardo, e nella Sala dei Ricevimenti con gli affreschi dei Fratelli Galliari, gli scenografi della Scala di Milano. Il percorso alla scoperta dei tesori di Villa Arconati  prosegue, sullo Scalone d’Onore con la copia in terracotta policroma del Laooconte e nella Sala Museo con la scultura originale di Tiberio, detta di Pompeo magno, sotto la quale la  leggenda vuole essere stato pug…

La Belle Epoque del cioccolato

Immagine
Al Salon du chocolat di Milano, nella giornata di apertura si è tenuta una suggestiva sfilata con vestiti realizzati in cioccolato dai più grandi pasticceri italiani. Il fil rouge  scelto per la rassegna di abiti e modelle in passerella è stato lo stile di vita e di vestire Belle Epoque. Un riferimento ad un periodo magico fra l’800 e il 900 che ha rappresentato la gioia di vivere dell’Europa espressa da Art 
Noveau e Liberty, dal fiorire del sistema moda e del cinema, dai progressi scientifici e dalle trasformazioni sociali. Una felicità palpabile che è la medesima che si assaporava nel regno del cioccolato. La Choco Fashion del Salon ha voluto unire queste due realtà in un unico importante evento affidandosi al Teatro della Moda, la scuola di moda milanese specializzata nell’alta sartoria artigianale, e ai grandi maestri dell’arte della scultura del cioccolato.  Questa originale collaborazione ha dato origine a creazioni veramente uniche nel loro settore: abiti raffinati, cappelli, s…

La Puglia rurale incontra l’arte a Milano

Immagine
In occasione della Borsa Internazionale del Turismo, la Puglia ha portato a Milano l’eccellenza enogastronomica in un fuori salone, in collaborazione con la Rete delle Masserie didattiche pugliesi.     Il Pane di Altamura è l’alimento simbolo della cultura agropastorale dell’Alta Murgia la cui prima testimonianza scritta, risale addirittura al I secolo a.C, infatti è il poeta latino Orazio a menzionarlo nelle proprie Satire, dove lo definisce “il pane migliore del mondo”. Il caciocavallo è un formaggio stagionato a pasta filata di forma tondeggiante, a “sacchetto”, prodotto con latte di vacche podoliche, con l’aggiunta di solo caglio, fermenti lattici e sale. La presenza di piante aromatiche dove si è nutrito l’animale caratterizza le sue note aromatiche e i suoi profumi; il  suo nome sembra derivare dall’uso di appendere le forme fresche, legate a coppie, a cavallo di una trave per farle essiccare. Un’altra ipotesi deriva dalla consuetudine dei pastori nomadi di cagliare direttamente…

Il viaggio comincia da Bit 2018

Immagine
Tre fitte , giornate a Bit 2018,  per viaggiatori e operatori professionali organizzata da Fiera Milano e Fieramilanocity e Mico. Il momento epositivo dell’incoming è stato confermato dalla presenza in forze delle Regioni italiane. Una certa curiosità ha destato il Molise, una terra d’incontro fra i sapori forti del Sud e il fascino discreto del Centro; piccolo microcosmo dell’Italia più autentica sospeso fra Adriatico e Appennini, suggestive in primavera, Le Carraresi corse dei carri fiorati, tipici della tradizione popolare.  Anche quest’anno nello stand Liguria Together è presente la deliziosa Framura con Sestri Levante, Moneglia, Deiva Marina e Bonassola ; cinque località su sei di un  comprensorio che sta cominciando a muoversi e a dare i primi segni di coesione. Framura Turismo lavora alacremente per organizzare la seconda edizione di “Meeting Suisse”- Discover Italy” ( 23 febbraio), un ‘importante fiera , con alle spalle una tradizione ventennale a Lugano, che si terrà presso l’…

“Artigianato e Palazzo per il Museo di doccia"

Immagine
Presentato a Villa Necchi Campiglio di Milano il Progetto “Artigianato e Palazzo per il Museo di Doccia”, una grande raccolta fondi che Giorgiana Corsini e Neri  Torrigiani hanno ritenuto di dedicare all’Associazione Amici di Doccia di Sesto Fiorentino. Questo fa seguito  all’incontro organizzato da Confindustria Firenze con il Ministro Dario Franceschini durante il G7 della Cultura di Firenze del marzo 2017. Alla conferenza stampa milanese erano presenti i rappresentanti del MiBACT, delle istituzioni pubbliche del territorio toscano (Regione Toscana, Comune di Sesto Fiorentino, Comune di Firenze).L’obiettivo è quello della riapertura della più importante testimonianza manifatturiera della porcellana in Italia.                              Il Museo di Doccia , recentemente acquistato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo,  viene visto come  simbolo  per una nuova stagione della tradizione artigianale italiana: 8.000 opere in porcellana, ceramica, terracotta, p…