giovedì 2 agosto 2018

A tutta Spagna

Viaggiare per la Spagna è un’esperienza che attira inspiegabilmente per le molteplici opportunità di svago e di immersione in una cultura che restituisce il sapore delle nostre radici e di affascinanti
ricordi da condividere. Gabriel Garcia Marquez ha scritto “La vida 
no es la que uno vivò sino la que uno recuerda, y còmola recuerda para contarla”, rammentandoci che “la vita non è ciò che hai vissuto, ma ciò che ricordi e come la ricordi per raccontarla”. Perché non partire dal versante francese dei Pirenei, più precisamente da Saint-Jean-de_Port per arrivare, dopo un cammino intriso di valori 
Cattedrale di Santiago de Compostela
introspettivi a Santiago de Compostela, in Galizia passando per Pamplona, Logrono, Burgos e Leon. Si può decidere di percorrere 120 chilometri, iniziando da Sarria per giungere dopo 22 chilometri a Portomarin, rinomata per l 
acquavite e, soprattutto, per la chiesa romanica di San Pedro del X secolo o di San Nicolao, costruita alla fine del XII secolo e 
dichiarata complesso storico-artistico. Si riprende il percorso per 25 chilometri fino a Palas de Reis e poi per Melide ed Arzua, città famosa per il formaggio tradizionale galiziano DOP Arzùa-Ulloa, dalla forma discoidale, è prodotto con latte di mucca Rubia 
Gallega, Frisona o Pardo 
Alpina.Per chi ricerca il fascino dell’Andalusia è d’obbligo godere dell’incanto di Malaga, città natale di Pablo Picasso, capitale della Costa del Sol, con l’Alcazaba, la celebre fortezza di epoca musulmana e il suo Teatro Romano. Si visita poi la capitale andalusa Siviglia, situata nell’entroterra e sulle rive del fiume Guadalquivir; ci si perde piacevolmente fra i quartieri popolari Triana e La Macarena per andare ad ammirare il suo ricco patrimonio architettonico e gli edifici 
Patrimonio Unesco come 
l’Alcàzar, la Casa de Pilatos e il Palazzo Comunale.   Cordoba con la Mezquita-Catedral (la grande mosche araba, oggi Cattedrale dell’Immacolata 
Concezione di Maria Santissima ) e il 
Quartier Ebraico, la Juderia con i tipici “patios”. Tappa successiva è Granada, ai piedi della Sierra Nevada con la celebre Alhambra, Patrimonio Unesco con i Giardini del Generalife e il quartiere Albayzin. Fra i luoghi
che consentono delle vacanze ritempranti vi è San Pedro de Alcantara, una località della Costa del Sol, a pochi chilometri da Marbella, con un susseguirsi di spiagge che vanno da Guadalmina fino a Puerto Banus, il porto più lussuoso ed esclusivo di tutta la Costa. Altra meta ricca di fascino è se si dispone di un periodo di villeggiatura alquanto dilatato si può optare per Corralejo, sulla costa nord-orientale, la località più animata dell’isola di Fuerteventura, alle Canarie, con il rinomato Parco Naturale e le sue spiagge ventose, con dune come la Playa del Moro, 
che ospita fauna selvatica e in via d’estinzione. Si possono ossevare incantevoli scorci panoramici dal vulcano Montana Roja, per approdare, a pochi minuti via mare, verso la particolarissima isola di Lanzarote, appagandosi di ulteriori meraviglie offerte dal territorio spagnolo (fonte Evolutiontravel).  Non resta che partire!      
                                                                           
                                                   
                                                                              Giuseppina Serafino