lunedì 3 dicembre 2018

Milan coffee festival

Un evento che ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per gli amanti del caffè. Il “Milan Coffee Festival” approda nel capoluogo lombardo, forte del successo già riscosso a Londra, Amsterdam, New York e Los Angeles. Degustazioni, workshop interattivi, performance di baristi, torrefattori e mixologist si sono radunati per un comune denominatore: il caffè artigianale nelle sue tante declinazioni. Ferran Adrà ha presentato in anteprima il volume “Coffee sapiens”, contributo di Lavazza al suo progetto Bullipedia, una vera e propria enciclopedia
dedicata alla ristorazione gastronomica del mondo occidentale, nella quale l’universo del caffè si fa protagonista e diventa luogo
di conoscenza e di confronto. Un’area dedicata alla Latte Art ha esibito una serie di dimostrazioni per scoprire tutti i segreti e le tecniche alla base della creazione di vere e proprie opere d’arte decorando la superficie di espressi e cappuccini tramite l’uso del latte. Il Vegan coffee bar di Alpro, il primo coffee bar vegano d’Italia ha fatto mostra di macchiati, affogati e cocktail a base di latte 100 % vegetale. Grande spazio è stato dedicato alla Mixology e, in particolare, ai drink a base di caffè creati dai migliori barman in circolazione; ospiti speciali sono stati il greco Michalis Dimitrakopoulos, campione del mondo in Good Spirits 2016, l’olandese Merijn Gijsbers, vincitore del campionato per baristi 2017 del suo Paese, Federico Volpe, bar manager del Dry Milano, Vito Sportelli e Andrea Peconio, vincitori di Coffee Mixologists all’Amsterdam Coffee Festival 2018. Altro momento significativo della manifestazione è stato

CMx tm-Italia, la prima competizione nazionale per baristi legata al rinomato format internazionale di Coffee Masters, in cui gli 8 aspiranti campioni che hanno superato le selezioni delle scorse settimane, hanno utilizzato per la prima volta l’esclusiva miscela Trilogy, frutto della collaborazione fra Rubens Gardelli , campione mondiale di torrefazione, Francesco Sanapo, pluripremiato “caffesperto”, e Paolo Scimone, trainer e consulente per varie aziende del settore caffeicolo. Poco distante dallo Spazio Pelota di via Palermo, la Marzocco Home ha ospitato il Fusillo Cafè: un laboratorio a cura dell’ influencer e fotografo Michael Gardenia che ha guidato gli ospiti nella realizzazione del caffè perfetto e nell’ apprendimento delle tecniche per fotografarlo al meglio, aggiudicandosi anche dei premi. The Milan Coffee Festival ha strizzato l’occhio alla solidarietà poiché il 10 % del ricavato della vendita dei biglietti verrà devoluto allaOnlus Project Waterfall a sostegno delle attività volte a garantire l’ approvigionamento di acqua pulita ai Paesi produttori di caffè.
                                                       Giuseppina Serafino