domenica 26 maggio 2019

Occit’amo

Un modo straordinario per scoprire il patrimonio della cultura e delle tradizioni occitane, nelle Terre del Monviso, ponte fra Italia e Francia “Occit’amo” è una grande festa diffusa che si svolge tra le Valli Stura, Maira, Po e Infernotto, tra le Valli Varaita, Grana e la Pianura del Saluzzese, con incursioni oltralpe. Si esibiranno 20 gruppi musicali da tutta Italia e Francia,artisti e scrittori.La direzione artistica della manifestazione è affidata a Sergio Berardo, musicista e anima del Lou Dalfin, il gruppo che da tempo fa ballare “occitano”.L’Occitania è “Il paese che non c’è”, è una terra che si estende dalle Alpi all’Atlantico, condividendo linguaggi, sapori, identità; un unico territorio, intrecciato in una storia plurisecolare, che abbraccia pianure e valli, che si incontra in una festa simbolo. Protagonisti assoluti di questa quarta spedizione sono la musica e la cultura

occitana, in tutte le sue forme d’arte, dalla danza al cinema, legate dal patrimonio paesaggistico ed architettonico: malghe, sentieri e vette, chiese e cappelle, conventi e siti storici.Il festival farà vivere il territorio a 360 gradi, affiancando agli appuntamenti musicali, passeggiate e tour in bicicletta fino ai rifugi, percorsi enogastronomici alla scoperta delle eccellenze del territorio, incontri con i produttori. Ci saranno interazioni con importanti Festival italiani e francesi che raccontano la montagna e le tradizioni, anche attraverso la presenza di Provenza e Lengua Doc. Dopo Goran Bregovic nel 2017 e poi Francesco De Gregori, ci sarà sul palco Carmen Consoli, che lunedì 8 luglio aprirà ufficialmente la quinta edizione di Occit’amo con un concerto speciale.La cantante catanese, interprete di un mix di rock e folk, suonerà sul palco allestito nel cortile della Fondazione Amleto Bertoni a 
Saluzzo, l’antica capitale del marchesato. Seguirà un programma di sei settimane che animerà il territorio transalpino e che si chiuderà il 15 agosto con l’attesissimo concerto di Lou Dalfin a Castelmagno (CN). Occit’amo è promosso da Terres Monviso e organizzato dalla Fondazione Amleto Bertoni; si tratta di un suggestivo progetto inserito in “Performing Arts 2018-2020” della Compagnia di San Paolo.

                                                                                                 
                                                              Giuseppina Serafino

Nessun commento:

Posta un commento