giovedì 27 giugno 2019

Consorzio Vino Chianti in crescita


Il vino Chianti è un prodotto pregiato della regione d’Italia più conosciuta e amata del mondo Sapori e saperi unici della Toscana si ritrovano in quello che è uno dei primi simboli del Made in Italy; della sua qualità si occupa dal 1927 il Consorzio Vino Chianti.
I suoi controlli riguardano l’intero ciclo di produzione: dalla scelta delle uve alla vinificazione,dalla verifica delle caratteristiche chimiche, fisiche, e organolettiche  e la fedeltà ai criteri imposti nel 1967 dalla Doc e dalla Docg, riconosciuta nel 1984. Il Consorzio è inoltre competente per i vini dei Colli dell’Etruria Centrale Doc e per il Vin Santo del Chianti Doc. Presso il Palazzo Mezzanotte di Milano è stato presentato lo studio Wine Monitor Nomisma per Consorzio Vino Chiantiche rileva la crescita delle esportazioni di vini rossi Dop della Toscana, soprattutto nei paesi extra UE. Dal 2013 al 2018 l’export ha fatto registrare un più 17% negli Usa e ben +45% in Svizzera; bene anche il Canada, con un aumento del 16% La Toscana conquista la vetta della classifica per vini rossi esportati rispetto a quelli veneti e piemontesi nei principali mercati, compresi Giappone e Cina con un valore nel 2018 pari rispettivamente a 14,2 milioni di euro e 10 milioni
di euro:”Una fotografia che ci dà la misura e l’importanza che i vini Dop toscani hanno sul mercato internazionale e su cui costruire un programma di promozione e valorizzazione lungimirante e strategico- ha dichiarato Giovanni Busi, presidente del Consorzio.- Proprio per consolidare la posizione acquisita e dare nuovo slancio ai progetti in corso in paesi dalle potenzialità interessanti, come la Cina, abbiamo avviato percorsi di formazione per aumentare le competenze professionali del settore e rafforzare la consapevolezza dell’alta qualità dei nostri prodotti”. 

A questo scopo nasce la Chianti Academy, la prima scuola dedicata a professionisti del settore per diventare esperti del vino Chianti docg avviata in Cina e ora anche in America Latina. I partecipanti avranno modo di conoscere la storia e la cultura legata alla denominazione, la catena di produzione e le politiche di tutela del prodotto e, cosa più pregiata, gli abbinamenti con il cibo, oltre alle strategie di marketing e di comunicazione del prodotto. Ci saranno lezioni con degustazioni specifiche delle 30 diverse etichette del Consorzio. Al termine del percorso sono previsti degli esami che attesteranno la qualifica Chianti Wine Expert rilasciata dal Consorzio Vino Chianti. Alla prima edizione in Cina sono stati 240 gli studenti iscritti nelle quattro città coinvolte: Shenzhen, Guangzhou, Shanghai e Beijiing. Un modo per far proprio il gusto di un territorio unico e dalle molteplici suggestioni. 
                                                                               
                                                                          Giuseppina Serafino








Nessun commento:

Posta un commento