Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2019

Valgraveglia e la miniera di Gambatesa

Immagine
Un luogo ameno scoperto per casonel Comune di NE (Ge) fra Lavagna e Chiavari, le miniere di Gambatesa, le più grandi d’Europa per l’estrazione del manganese. La storia della miniera inizia nel 1876 quando venne concesso il primo permesso di ricerca all’ingegnere francese Augusto Fages, che esplorò le terre del Levante alla ricerca del manganese indispensabile per l’industria siderurgica che lo impiegava per la produzione di acciai di qualità. Nell’arco di pochi anni essa impiegava 15 minatori e 25 donne che lavoravano per separare il materiale sterile da quello buono. Il trasporto del minerale doveva essere effettuato a dorso di mulo sino a valle per poi condurlo al porto di Sestri Levante.   

Il nome deriva forse dal fatto che i minatori dovevano percorrere dalle 3 alle 5 sei ore al giorno per andare e tornare dalle loro 
frazioncine per il loro luogo di lavoro, facendo delle proprie gambe un vero e mezzo di locomozione. Durante il fascismo la 
miniera viene  nazionalizzata e control…

L’Istria e i suoi sapori autentici.

Immagine
L’Istria è un territorio dove i prodotti della terra incontrano il mare in un connubio di gusti e sapori che sono unici. A questo proposito l’Ente per il turismo della Regione istriana ha premiato, all’inizio dell’anno, alcune famiglie di ristoratori che di generazione in generazione hanno tramandato i piatti tipici, contribuendo a conservare la tradizione culinaria del territorio. Tra i locali premiati vi sono ad esempio il ristorante Kastel di Castelvenere, nei pressi di Buie, gestito da Adele Bassanese e dal fratello Andrea che si dedica ai vigneti di famiglia. Vi è poi il Restaurant Sidro, nel centro storico di Cittanova, proprio dinanzi al porticciolo, aperto nel 1971 da Mario e Maria Cittar specializzato in prodotti stagionali locali. I piatti a base di pesce possono essere gustati al ristorante Novigrad della famiglia Glogovsek, meta ambita dagli amanti della nautica che nell’Adriatico ricercano una buona cucina mediterranea. 

A Cittanova si trova anche la Gostionica MD, una v…

Valtidone Wine fest

Immagine
Sta per aprire i battenti il Valtidone Wine Fest la più grande rassegna del vino piacentino chefesteggerà quest’anno il decimo anniversario. Creare sinergie e lavorare insieme per promuovere il territorio è lo spirito di questa manifestazione che vede la partecipazione 
di quattro comuni e oltre cinquanta cantine, pronti a unire le proprie forze per animare tutta una serie di appuntamenti itineranti. Si partirà il 1 settembreda Borgonovo Val Tidone per poi fare tappa a Ziano Piacentino, Alta Val Tidone e Pianello. Maria Rosa Zilli, consigliere provinciale con delega al Turismo, Marketing Territoriale e fiume Po” ha affermato “Si tratta di un’ iniziativa importantissima e ormai consolidata che saprà esaltare le eccellenze e le tradizioni di un’intera vallata attraverso un viaggio itinerante che avrà come protagonista il vino, ma anche la gastronomia, l’arte e la musica.” Il primo evento sarà quello dedicato a 
Ortrugo & Chisola in cui ci saranno degustazioni di Ortrugo Doc in abbin…

La Notte della Taranta, fra Salento e Matera

Immagine
La Notte della Taranta, il più grande festival della cultura in Europa, riesce ad attirare circa 200mila spettatori nel Concertone di Melpignano(Le). Questa località nel cuore della Grecia Salentina, a 26 km da Lecce, è stato inserito nel club dei Borghi Autentici d’Italia e nell’associazione Comuni virtuosi; in essa si parla ancora il griko, antica lingua 

ellenofona.
La manifestazione musicale che l’ha resa celebre è dedicato alla riscoperta e alla valorizzazione della “pizzica”, una musica tradizionale salentina, e alla sua fusione con altri linguaggi musicali, dalla world music al rock, dal jazz alla musica sinfonica, è giunto ora alla sua 22esima edizione. Ci sarà la luce di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 a illuminare la coreografia di Vinne de Roma, 
una delle 12 coreografie proposte nel Concertone del 24 agosto. La Notte della Taranta sarà Capitale europea della cultura che chiude il festival con un ponte di luce e musica che si apre a Melpignano e si chiude a Mater…

Stravaganti in … Crocierissima

Immagine
Prospera sempre più il mercato delle crociere forse anche per questo si accresce il ventaglio delle proposte destinate a coloro che ricercano esperienze particolari sulla base delle proprie propensioni. “Crocerissime.it”, il primo sito italiano interamente dedicato al mondo delle crociere, ha dimostrato in un recente sondaggio che tra i suoi utenti il 35% dei crocieristi vorrebbe poter beneficiare di opportunità e di vere e proprie “esperienze”, come poter cucinare con uno chef stellato, immergersi nella cultura dei luoghi visitati durante un’escursione a terra, al di fuori dei soliti itinerari previsti, o dedicarsi a trekking e iniziative 
ricche di adrenalina per i più audaci, senza dover pensare a nulla da organizzare. Fra le diverse attività più stravaganti vi sono ad esempio: “Odissea musicale nel Mediterraneo”, a bordo della nave Le Bougainville, organizzata dalla compagnia di lusso Ponant. Si tratta di una grande crociera musicale, che unisce i luoghi più attraenti di Grecia …

Ferragosto e i piatti tipici italiani

Immagine
Ferragosto è una festa che risale all’Imperatore Augusto nel XVIII sec.il quale diede vita alla feria augusti, sinonimo di evasione e di riunioni conviviali. Oltre alle tradizionali scampagnate e grigliate che sono stati mappati dalla Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi. Partendo dal Nord, in Trentino e Valle d’Aosta ci sono piatti di sostanza, tipici dell’ambiente montano: i canederli, gustose polpette di pane e speck, e la meno nota Seupa à la Vapelenentse, una zuppa che prende il nome dal villaggio Valpelline, a base di fontina e brodo di carne”. In Lombardia prevale il minestrone, nella versione fredda mentre in Veneto e Liguria si predilige il pesce, con le sarde in saor e la capponadda, una fresca insalata di mare con tonno, acciughe, pomodoro e olive, piatto prediletto da marinai e pescastori. Friuli Venezia-Giulia e soprattutto l’Emilia Romagna, puntano sulla pasta ripiena i Cjarsons e i più classici cappelletti al ragù.

Gli unici a puntare sul dolce sono i piemontesi…

Grazie di Curtatone i suoi Madonnari

Immagine
Dal 14 al 18 agosto Grazie di Curtatone (MN), uno dei borghi più belli d’Italia, ospita la tradizionale Fiera delle Grazie. Un evento che compendia arte , cultura e gastronomia e che ha il suo momento centrale, nella notte e giornata ferragostana, quando il Santuario viene invaso dalle opere di oltre 200 Madonnari provenienti dall’Italia e dall’estero. Una 
caratteristica che distingue il concorso mantovano rispetto ad altre manifestazioni di pittura di strada è la connotazione sacra ispirata alla tradizione cristiana; l’arte dei madonnari è definita “sacra” anche per il sacrificio che essi stessi compiono nel dipingere chini sull’asfalto, sfumando i colori con i polpastrelli. Il tema dominante del bozzetto per il manifesto della 47 esima edizione dell’incontro nazionale di questi artisti di strada sarà l’acqua nelle sue varie declinazioni.
 L’autrice, la maestra madonnara Michele Bogoni, vincitrice dell’edizione 2018, ha presentato il suo lavoro il 19 maggio, al Museo dei Madonnari,…

Alta Irpinia e Sponz Fest 2019

Immagine
Torna in Alta Irpinia , dal 19 al 25 agosto, lo Sponz Fest ideato e diretto da Vinicio Capossela. Si tratta di un tentativo di avvicinare il mondo a quello che fosse, da quel sottoterra da dove veniamo e in cui finiremo: “Fest, Pest e radici”. 
Sottoterra è il luogo delle radici, del riparo, della fertilità sotterranea, “Underground”. La Peste è pestilenza mortale, devastazione del senso di comunità, rottura dei legami sociali, caccia all’untore, capro espiatore, speculazione sulla paura del contagio e azzeramento delle regole. 
Come nei momenti di pestilenza, il lazzaretto, luogo di cura e detenzione, sarà fuori dalle mura cittadine, in contrada detta “Vallone Cupo” sulla collina di Gagliano, sede delle tre serate denominate Sponz Pest. Le attività festive e salvifiche di Sponz Fest si terranno nell’antico centro storico e nelle grotte del paese capofila Calitri, oltre che in altri paesi limitrofi 
(Cairano, Lacedonia, Sant’Angelo dei Lombardi, Senerchia, Villamaina). La performance co…