mercoledì 28 agosto 2019

L’Istria e i suoi sapori autentici.

L’Istria è un territorio dove i prodotti della terra incontrano il mare in un connubio di gusti e sapori che sono unici. A questo proposito l’Ente per il turismo della Regione istriana ha premiato, all’inizio dell’anno, alcune famiglie di ristoratori che di generazione in generazione hanno tramandato i piatti tipici, contribuendo a conservare la tradizione culinaria del territorio. Tra i locali premiati vi sono ad esempio il ristorante Kastel di Castelvenere, nei pressi di Buie, gestito da Adele Bassanese e dal fratello Andrea che si dedica ai vigneti di famiglia. Vi è poi il Restaurant Sidro, nel centro storico di Cittanova, proprio dinanzi al porticciolo, aperto nel 1971 da Mario e Maria Cittar specializzato in prodotti stagionali locali. I piatti a base di pesce possono essere gustati al ristorante Novigrad della famiglia Glogovsek, meta ambita dagli amanti della nautica che nell’Adriatico ricercano una buona cucina mediterranea. 

A Cittanova si trova anche la Gostionica MD, una vecchia casa di famiglia ristrutturata, che ormai da mezzo secolo dà vita alle idee gastronomiche della famiglia Moraca. A Verteneglio, nella Istarska konoba, la famiglia Santic prepara le sue pietanze davanti agli ospiti, utilizzando un focolare del XVII secolo. I prodotti tipici che contraddistinguono la cucina istriana diventano i protagonisti di vere e proprie feste che richiamano gli amanti della buona cucina. Darà il via il 7 settembre la Sardelafest, la festa della sardina di Mandracchio, a Cittanova con pesce azzurro, musica e balli. Nel week end 13-15 settembre 2019 seguirà la Festa dell’uva di Buie che vedrà sfilare un corteo allegorico fra le vie del paese a ricordare il lavoro nei campi e il rito della Mistela che si svolge nella corte di Bacco, in cui l’uva veniva schiacciata con i piedi. Sabato 28 settembre 2019 a Cittanova ritorna l’atteso evento “Walk by the sea” che si snoderà su un percorso di 10 km, con diversi wine & food point, dove assaggiare rinomati vini e specialità locali entrando in contatto con usi e tradizioni accattivanti. Nell’ultimo week end di ottobre ci saranno le giornate dei funghi a Verteneglio, con una vera e propria competizione per la raccolta del fungo più bello e più grande. Da venerdì 8 a lunedì 11 novembre 2019, nella piccola cittadina storica di Momiano, si potranno degustare eccellenti vini di propria produzione, dalla Malvasia al Terrano, fino al Moscato dolce, che caratterizza la sopracitata località.

Nel corso della Vetrina del moscato, una rassegna internazionale che raduna produttori provenienti anche dalla Slovenia e dall’Italia, verranno conferite medaglie e titoli di “Moscattieri”, come simbolo dei grandi livelli raggiunti. Davvero tanti i motivi per ammirare i colori autunnali assaporando l’essenza del territorio dell’Istria nordoccidentale contraddistinto da coste chilometriche, villaggi di pescatori e affascinanti borghi ricchi di storia e di cultura. www.coloursofistria.com
                                                   Giuseppina Serafino
.








Nessun commento:

Posta un commento