domenica 22 settembre 2019

59° Salone nautico di Genova

Grande successo per il Salone nautico di Genova preso d’assalto da operatori del settore ed appassionati. Federturismo Confindustria, UCINA Confindustria Nautica Assomarina sono tornati, con la sesta edizione della Conferenza Nazionale sul Turismo Costiero e marittimo, per analizzare l’andamento del mercato dei servizi portuali turistici e per presentare al nuovo Governo i temi ancora aperti per l’intero comparto come l’aumento dei canoni demaniali e la Legge Bolkestein. Fra i tanti temi il Breitling Theatre ha ospitato la 
conferenza di Legambiente Pelagos Plastici Free, che ha illustrato il progetto condotto con l’Associazione francese Expédition MED, nato dalla necessità di ridurre l’inquinamento marino da plastica e per proteggere le diverse specie di cetacei che vivono nel santuario Pelagos. Sono stati fatti passi da gigante con la drastica riduzione delle emissioni gassose e sonore dei motori, forme di carena che riducendo l’attrito abbassano i consumi, uso della tecnica di infusione per la laminazione, che abbassa notevolmente l’impiego di resina. Il Convegno “Genova HUB dell’economia del mare”, a cura di Ministero dello Sviluppo Economico, ICE Agenzia, Regione Liguria, UCINA Confindustria Nautica, ha soffermato l’attenzione sul tema della Blue economy e sulle opportunità offerte dalle economie del mare. Carlo Ferro presidente ICE-Agenzia per la promozione all’estero e

l’internazionalizzazione delle imprese italiane, ha affermato “ICE crede molto nel salone Nautico.La Blue Economy è un’incredibile opportunità per i territori che guardano al futuro e che puntano all’inclusione dei giovani. Il mare non è da sfruttare ma un patrimonio da esaltare, soprattutto come occasione per i giovani”. Anche quest’anno la federazione Italiana Vela ha voluto premiare all’interno del Salone nautico le migliori Scuole vela FIV italiane per tesseramenti, partecipazioni ai meeting e qualità. Al primo posto la Compagnia della vela seguita da Yacht Club Italiano, Circolo Remiero-velico Terracina, LNI Ostia Club Nautico Capodimonte, LNI Anzio, Planet Sail Bracciano, Circolo Velico Ventotene, Yacht Club Stefano e Varazze Club Nautico. Sono tanti i progetti di ogni circolo per includere i velisti diversamente abili, per avvicinare i bambini delle scuole, per avviare all’agonismo passando per il divertimento, insegnando nel contempo la sostenibilità. Sono state presentate le attività relative al 

secondo anno del progetto scientifico di citizen scienze “Sentinelle del mare”, realizzato da Confturismo- Confcommercio con la collaborazione dell’Università di Bologna Alma Mater Studiorum. Obiettivo della ricerca è il monitoraggio della biodiversità marina, con un focus sulle plastiche abbandonate in mare, rischio crescente per la biodiversità, l’ambiente, l’economia e la salute. Quest’anno il progetto è stato implementato “in mare” con una imbarcazione che naviga lungo il levante ligure. Il Salone nautico ha poi ospitato il XVIII Premio “Barca dell’anno”: la rivista Vela e Motore ha consegnato i premi ai vincitori delle cinque categorie in gara. Il premio, giunto al suo 18° anno di età ha mutato forma nel corso degli anni, infatti la votazione è aperta a tutti e il pubblico ha la possibilità di votare online sul sito web del sopracitato magazine; questa edizione ha raccolto il triplo dei voti rispetto all’anno scorso.
 Varie le personalità di spicco che hanno visitato la manifestazione in oggetto, oltre all’Ambasciatore di Bosnia- Erzegovina, Slawko Matanovic, anche l’Europarlamentare, ON. Tiziana Beghin, che ha dichiarato: “Il Salone Nautico, per me che sono genovese d’origine, è una grande emozione e rappresenta un’ occasione per la città di Genova. Come membro delle istituzioni non posso che augurarmi che tutte le istituzioni cittadine sostengano adeguatamente questa eccellenza italiana”.

                                                                     

                                                   Giuseppina Serafino

Nessun commento:

Posta un commento