giovedì 3 ottobre 2019

Bergamo e Forme 2019

Dal 17 al 20 ottobre 2019 torna a Bergamo “Forme”, la manifestazione dedicata all’arte casearia italiana d’eccellenza, giunta alla sua quarta edizione. Saranno quattro giorni di degustazioni, mostre-mercato, laboratori con formaggi di ogni latitudine ed estrazione. Oltre 150 mila presenze sono attese nella capitale europea di questo alimento con 9 DOP e 50 italiane, le cui mura sono patrimonio Unesco e candidata nel 2019 a diventare Città Creativa Unesco per la gastronomia. Progetto Forme è patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo e organizzato dall’Associazione Promozione del Territorio in collaborazione con la Regione Lombardia, il Comune e la Camera di Commercio di Bergamo. Quest’anno la manifestazione si apre al mondo e ospita in fiera i World Cheese Awards, le “Olimpiadi dei formaggi” che arriveranno per la prima volta in Italia. Organizzati da The Guild of Fine Food, i World Cheese Awards da 31 anni premiano i migliori produttori del pianeta, dai piccoli artigiani ai grandi brand.
 La 32 edizione della competizione vanta i primi record con ben 3.804 candidati totali (+10% del 2018) provenienti da 6 continenti e un primato di 42 paesi partecipanti. L’Italia, al suo debutto come paese ospitante, è in gara con ben 845 candidati (+102% rispetto all’anno scorso) e per la giuria che quest’anno conta 260 membri provenienti da 35 paesi. In fiera l’appuntamento con i WCA è previsto per venerdì 18 ottobre, giorno in cui verrà eletto il formaggio campione del mondo. Con le installazioni “Paesaggi sonori” dell’autore Carlo Giordani, sarà possibile immergersi nell’atmosfera di un alpeggio e seguire il formaggio nel suo viaggio dal pascolo alle scalere della stagionatura, ascoltando le sonorità che la natura regala.

 Per gli operatori del settore l’appuntamento è alla Fiera di Bergamo il 17 e il 18 ottobre, dove si terrà la prima edizione di B2Cheese, il primo e inedito format fieristico B2B che unisce business, formazione e cultura.Un’occasione unica dove trovare tutti gli operatori del settore e aziende di servizi per logistica, food tech, marketing e consulenza, alla quale parteciperanno 450 buyer nazionali ed internazionali. Regione Lombardia presenterà la “Carta dei formaggi”, un progetto in collaborazione con l’Associazione Unione Cuochi Regione Lombardia che coinvolgerà i ristoratori per valorizzare i prodotti caseari della bergamasca. 

L’Accademia del Panino Italiano, nata per rendere il panino italiano un’icona distintiva del Made in Italy, sarà ospite a Forme con un ricco palinsesto di incontri. Per “assaporare” poi il territorio a 360°, VIsit Bergamo, il marchio dell’agenzia per lo Sviluppo e la Promozione Turistica della Provincia di Bergamo, ha previsto diversi pacchetti turistici per conoscere le bellezze del territorio. Il calendario di tutti gli eventi è disponibile su www.progettoforme.eu, face book Progetto Forme e Instagram Progetto Forme.

             

                                   Giuseppina Serafino

Nessun commento:

Posta un commento