mercoledì 5 febbraio 2020

Spagna 2020, wath’s on?

Tanti gli eventi che sono previsti in Spagna per renderla una meta ancor più appettibile a coloro che intendono visitarla o semplicemente riscoprirne il suo grande fascino. La città di Afanda De Duero, situata nella provincia di Burgos, in Castiglia e Leon, è stata eletta “Città Europea del Vino 2020”, durante l’ultima assemblea della rete delle città Europee Recevin. Si tratta di una zona vitivinicola di eccellenza, con una serie di cantine sotterranee, appartenenti ai secoli XII, XIII e XIV, che si diramano sotto il centro della città.L’atto centrale della manifestazione sarà il Forum Duero 2020 e il Congresso della Architettura del Vino, previsto per il 3 e 4 dicembre.

La regione delle Asturie è una delle tre destinazioni spagnole incluse dal New York Times nella sua classifica annuale “52 Places to Go” e nominata anche dal National Geographic come meta imperdibile per il 2020, che vanta più di 50 varietà di formaggio; Oviedo accoglierà a novembre l’edizione del World Cheese Awards. Quest’anno si celebra anche il 90esimo anniversario della discesa del fiume Sella che si ricorda dal 1930,e che verrà festeggiato contemporaneamente con il 75 esimo anniversario del treno fluviale. Dal 12 giugno al 12 luglio si svolgerà poi a Bilbao la Uefa Champion League 2020, un’occasione per visitare le sue varie attrazioni: dal Mercato de La Ribera, il più grande mercato alimentare coperto d’Europa, al Ponte di Vizcaya che è stato dichiarato Patrimonio 

dell’Unesco. Cadice, provincia più meridionale della penisola iberica, culla del flamenco e dello sherry, con la sua provincia, è stata scelta come meta turistica d’eccellenza dalla guida turistica internazionale Lonely Planet. Nella città di Barbate, dal 29 aprile al 3 maggio, si celebra la settimana gastronomica dedicata al tonno; l’itinerario del “Atùn de Almadraba” (tonno di tonnar) percorre le località di Barbate, Zahara de los Atunes, Tarifa e Conil de l Frontera e permette di scoprire la storia e la cultura legata a questo prodotto. L’Agenzia Catalana del Turismo ha dichiarato l’Anno del Turismo Sportivo, visto che vi è l’intenzione di candidare Barcellona e i Pirenei come luogo per le Olimpiadi del 2030.
 La Palma, famosa per le sue belle spiagge, quest’anno avrà una ricorrenza imperdibile: la Discesa della Madonna delle Nevi, patrona dell’isola, che si svolge ogni cinque anni dal 1680, che insieme alla “Danza dei Nani”, è stato dichiarato di interesse Turistico nazionale. A Malaga sarà inaugurato a metà 2020 El Saltillo, un’ottima alternativa al più noto Caminito del Rey. Si tratta di un sentiero di 8 km, completamente gratuito, caratterizzato dal primo ed unico ponte sospeso ( di 54 metri, cinque metri di altezza e 1,20 metri largo) ad essere integrato alla “Gran Senda” di Malaga. Il percorso si trova all’interno del Parco Naturale della Sierra Tejada La “Gran Senda”c è un itinerario costituito da 745 chilometri divisi in 35 tappe connessi sia al Cammino Mozarabe di Santiago, sia al Gran Sentiero Europeo che percorre la costa mediterranea fino in Grecia. Sono solo alcune delle suggestive novità che rendono auspicabile un viaggio nella sempre magica penisola iberica.

Giuseppina Serafino

Nessun commento:

Posta un commento