venerdì 21 febbraio 2020

Turismo del benessere negli Stati Uniti

Fra le proposte di viaggio negli Stati Uniti ve ne sono otto, a cura di Visit tha Usa, per una esperienza davvero rigenerante. Secondo i dati del Global Wellness Insitute, l’industria del turismo del benessere si attestava intorno ai 639 miliardi di dollari nel 2017 ed ora si prevede che raggiungerà i 919 miliardi entro il 2022. Nella Carmel Valley, in California, si erge il Tassajara Zen Mountain center, primo monastero per ritiri zen fuori dal Giappone. Situato in una valle fra le montagne, nei pressi di Big Sur, esso nasce per “racchiudere, esprimere e rendere accessibili la saggezza e la compassione del Buddha”. Qui i viaggiatori possono accede alle sorgenti termali naturali, alla piscina alimentata dal torrente naturale, alla sauna in stile giapponese, gustando la cucina vegetariana locale. La posizione isolata del centro-uubicata alla fine di una strada sterrata lunga 14 miglia e inaccessibile alla gran parte dei veicoli- permette di immergersi 
pienamente nella natura selvaggia di quest’area. A un’ora di strada a nord-ovest di Nashville, nel Tennessee, si trova il Dunbar cave State Park-un parco di 144 acri ricco di sentieri escursionistici immersi in una foresta e con un piccolo lago collegato ad una sorgente naturale. La grotta di Dunbat conserva esempi dell’arte rupestre dei Nativi Americani del Mississippi e fornisce l’opportunità di prendere parte a lezioni di yoga a lume di candela con Shana Thornton, istruttrice locale e autrice di libri sul self-help, in un ambiente totalmente privo di luce artificiale. Nell’eventualità di un city break a New York è possibile inserire un’intensa esperienza wellness al Four Season Hotel New York Downtown con uno speciale programma che prevede: un agopuntore, un erborista e chiaroveggente, un esperto di meditazione e cristalloterapia. Per coloro che cercano alternative al solito yoga, esiste il Goat Yoga, ossia lo yoga svolto in compagnia di 
caprette da fattoria, con più di quindici località che propongono questa terapia meditativa. A Oregon City, le lezioni di Original Goat Yoga si svolgono a Beaver lake Stables, in un caratteristico fienile con il tetto alto, dove le caprette saltellano sulla schiena e intorno ai praticanti. Sedona è uno degli unici due posti negli USA ad ospitare un “Vortice spirituale”, ossia un’area di energia concentrata che sale della terra. Nell’ Auberge de Sedona -un resort di 62 cottage e 21 camere che si trova nella foresta di alberi sicomoro, ci si può cimentarsi nel rituale giapponese del shinrin-yoku, inteso come “bagno nella foresta”. Esiste poil’Ayurveda, traducibile come “conoscenza della vita”, un’antica disciplina olistica indiana che combina meditazione, alimentazione, yoga, massaggi ed erbe per favorire l’equilibrio della mente e raggiungere il benessere. Il Ray- una country-house in stile francese all’interno di una proprietà di 100 acri- è un’ unica struttura al di fuori dell’India, costruita per offrire tradizionali trattamenti ayurvedici detossinanti, chiamati Panchakarma; è possibile partecipare ad un ritiro di Meditazione trascendentale di quattro giorni, in cui si 
apprendono i principi della terapia della luce, con massaggi 
antistress ed aromaterapia.
 A circa due ore di strada di Portlan, Maine, si trova il RollingMeadows, un centro di 100 acri, specializzato in “silent retreats”, il silenzio sociale che favorisce il raggiungimento di un equilibrio fra pensare e “vivere il momento”, sfruttando anche l’ambiente rurale che circonda la fattoria di Rolling meadows. In cima alle Colorado Rockies, in una grande vallata con vette e foreste di pini, si trova il Shambhala Mountain Cnter, che offre corsi di self-compassion, dedicati alle pratiche di consapevolezza, ritiri di meditazione basati sul bestseller di Sakyon Mipham e programmi legati all’astronomia e alla botanica. Gli ospiti possono alloggiare nelle tende a stretto contatto con la natura o in più confortevoli lodge suites, godendosi le otto miglia di sentieri 
che circondano la struttura, con trekking, corsa o ciaspolate. Per approfondire l’argomento sulla variegata possibilità di opzioni di viaggio negli Stati Uniti: Visittheus.com e i canali social di Visit The USA Facebook, Twitter ed Instagram.

                                   Giuseppina Serafino

                                                            


.

.

Nessun commento:

Posta un commento