Cartoline dalle vacanze

Sono lontani i tempi in cui andare in vacanza significava scrivere delle cartoline a parenti ed amici per ricordarli e forse per mostrare i luoghi scelti, in una sorta di captatio benevolenziae. Ora rivederne alcune di esse, quasi fossero dei cimeli da custodire 
gelosamente, ci fa riassaporare il gusto di atmosfere un po’ troppo statiche ma dal valore incommensurabile per il fatto di soffermare quello sguardo troppo fuggevole a cui ci ha abituati la tecnologia. A questo proposito occorre citare l’iniziativa di Ferrovie Italiane che ha pubblicato l’ultimo numero del magazine Le Frecce, in versione online per la III volta, con una rubrica dedicata alla scelta delle prossime mete di 
svago. Le tante cartoline, dagli anni ’60 al Duemila, vogliono donare, a loro detta, suggestioni e spunti di viaggio per programmare al meglio l’estate 2020. Sulla cover viene ritratta la partenza per il mare negli anni del boom economico, con una foto dell’Archivio Fondazione FS ItalianeSono degli spunti per ripartire alla riscoperta dello “Stivale” fra località di mare, borghi, ed affascinanti oasi naturali. Commovente il ricordo della nave Scilla, negli anni del boom economico che traghettava gli italiani verso le isole; vi sono scatti che immortalano Jackie Onassis in fuga da New York a Capri, i falo’ sulla 
Sentiero delle orchidee- Gargano
spiaggia con la chitarra in mano per intonare le hit decretate dai 
Festivalbar, un inedito fiume Tevere balneabile negli anni ’60.
Gli appassionati di sport ritroveranno la gioia prodotta dalla festosa Nazionale di calcio campione del mondo nelle estati del 1982 e 2006; completano il quadro delle testimonianze di sei celebri personaggi dello spettacolo. Vi sono poi riflessioni sui temi del rispetto della sicurezza di tutti e della salvaguardia ambientale, paesaggistica e culturale dell’Italia, patrimonio di inestimabile valore da preservare. A parlarne sono stati chiamati personaggi autorevoli come Andrea Carandini, presidente del Fai-Fondo Ambiente Italiano, Fiorello Primi dell’associazione “I borghi più belli d’Italia” e Donatella Bianchi, 
Sardegna
presidente del WWF Italia e conduttrice dello storico programma Rai “Linea blu”. Altri apprezzabili spunti di viaggio sono quelli fra i giardini italiani, esperienze a passo lento lungo 374 chilometri fra le montagne da Palermo a Messina, il fascino intenso di Ischia, Procida e Capri, il sentiero delle Orchidee nel Gargano e la magica Gallura, 
tra oasi naturalistiche ed enogastronomia, e, come se non bastasse, angoli sconosciuti della verde Umbria. Non mancano itinerari tra vigneti urbani e agriturismi per vivere week end all’aria aperta in tutto relax e sicurezza. Per iniziare a viaggiare, con il monito r(estate in Italia) basta sfogliare la rivista menzionata su fsnews.it
                                                                                                                    

                               Giuseppina Serafino






Commenti

  1. Da piccola amavo moltissimo scrivere cartoline e ho conservato per decenni tutte quelle che ho ricevuto! Come mi piacerebbe averle ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me Claudia,erano un piacevolissimo modo per viaggiare idealmente o per pregustare il sapore della vacanza.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tas’t-Livigno native food

"Lanzarotturus day”

La Festa del Torrone di Cremona

Translate :