La Nuova cucina in Friuli Venezia Giulia

Il Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori riunisce 20 top restaurant della regione , affiancati da una quarantina fra vignaioli e artigiani del gusto, ovvero l’eccellenza agroalimentare del Friuli VG. Per festeggiare i suoi ventanni 

essi hanno avviato un ambizioso progetto: “La Nuova Cucina”, da condividere con l’intera ristorazione del luogo e dell’Italia in genere. “Un modo per stringere un patto nuovo con il territorio di cui facciamo parte”-ha affermato Walter Filiputti , Presidente del Consorzio-“Infatti si deve ripartire dagliingredienti e non dalle ricette tradizionali. Si deve avere il coraggio di sperimentare in campi nuovi, ritrovando un equilibrio diverso con la natura e con l’ambiente, anche per un rinnovato modello di turismo sostenibile. E’ importante avere memoria del nostro passato, ma non rimanerne ancorati”.
 La Nuova Cucina , che durerà un anno, vuole ripartire dall’essenzialità del gusto, rinunciando a inutili spettacolarizzazioni 
della forma per ritrovare sostanza. Sarà un cantiere aperto al pubblico attraverso un ciclo di Cene-laboratorio, che partirà a settembre e che saranno svelate sul sito www.fvg-lanuovacucina.it, a prezzo unico, ed accessibile anche a solitamente non frequenta l’alta cucina, in una nuova dimensione. Al percorso gastronomico di Friuli Venezia Giulia dei Sapori si 
affiancano anche distillerie, eccellenze nel settore agroalimentare ed artigiani del gusto, portabandiera di quanto di meglio offre a tavola il contesto geografico di appartenenza, fra di essi: il Consorzio Montasio, il prosciutto crudo di San Daniele di Dok Dalla’Ava, i salumi d’oca di Jolanda de Colò di Palmanova, l’alga Spirulina dell’omonima azienda agricola di Cormòns e i tartufi di Muzzana Amatori. Il progetto La Nuova Cucina vede la collaborazione di Promo

Turismo FVG, Camera di Commercio di Pordenone-Udine, Confcommercio Udine e il Patrocinio dei Comuni di Trieste, Gorizia, Pordenone, Udine. A far da filo conduttore del racconto (realizzato dalla firma creativa di Tundra, agenzia torinese guidata da Francesco Busso) è il cerchio, forma perfetta e conclusa. Rotondo, pulito ed autentico come il contorno di un piatto da riempire con la passione e il talento degli 83 che hanno deciso di fare tutti insieme un decisivo passo in avanti . 
                                      Giuseppina Serafino

Commenti

Post popolari in questo blog

Tas’t-Livigno native food

"Lanzarotturus day”

La Festa del Torrone di Cremona

Translate :