Autunno enogastronomico in Emilia

Saranno tanti gli appuntamenti che si svolgeranno lungo la Via Emilia tra Piacenza e Rimini con i prodotti Dop e Igp della Regione.  Gli appassionati di vini e di etichette pregiate troveranno tante opportunità al Valtidone Wine Fest, il 19 e 20 settembre a Trevozzo (Pc) con una rassegna di vini Doc dei Colli Piacentini e i migliori prodotti dell’Alta Val Tidone. Il profumato fungo che cresce nei boschi intorno a Borgotaro, sarà il protagonista della Fiera 
del Fungo di Borgotaro Igp con tanti eventi collaterali nel centro storico del luogo sopracitato , come trekking guidati perraccogliere i funghi. Parma, capitale italiana della cultura 2020/2021, ha organizzato per il 24 settembre al Parco della Musica (parco ex Eridania), uno speciale show cooking accompagnato da uno spettacolo di arie verdiane.  I salumi della tradizione norcina parmense saranno i protagonisti delle quattro tappe di “November Porc”…Speriamo ci sia la nebbia!” tutti i week end di 
novembre, dal 5 al 29 in una località diversa e con un maxi salume da degustare gratuitamente. La Sagra dell’uva e del Lambrusco Grasparossa nel borgo storico di Castelvetro dal 13 al 27 settembre, fra un assaggio e l’altro, proporrà yoga al tramonto, concerti d’arpa, colazioni fra gli ulivi, musica nell’aia, cene con delitto in vigna. Il 4 ottobre a Maranello è in programma il Gran Premio del Gusto, in Piazza della libertà, dedicato ai prodotti tipici modenesi. Castel San Pietro Terme, piccola città termale a 
due passi da Bologna, è la capitale italiana del miele, grazie ad una produzione documentata dal ‘700, esportata in tutto il mondo. Dal 18 al 20 settembre si tiene la Fiera e la Borsa del Miele con l’assegnazione del premio Tre Gocce d’Oro ad alcuni degli oltre mille mieli che arrivano da ogni parte d’Italia.A Savigno, piccolo borgo sulle colline bolognesi, è in programma dal 24 ottobre al 15 novembre, si terrà un Festival del Tartufo Bianco con degustazioni, mercato e trekking guidati con cani da tartufo.  Stessa manifestazione anche  nel centro medioevale di  Sant’Agata Feltria. Comacchio, la piccola Venezia, celebra nei tre week end , 
al 10 al 25 ottobre, la sagra dell’Anguilla fra canali, ponti barocchi ed atmosfere romantiche grazie alle escursioni a piedi o in barca nel grande e scenografico Delta del Po. Ravenna celebra il Sangiovese, suo nettare più famoso, con l’appuntamento “Giovin Bacco Sangiovese in festa”, dal 23 al 25 ottobre nel centro della città e con tour agli otto siti Unesco e tour danteschi. L’ultimo week end di settembre torna a Rimini Al Meni, il grande circo 8 e ½ dei sapori ideato da Massimo Bottura, in un’edizione dedicata a Federico Fellini a  100 anni dalla sua nascita. Tantissime opportunità di visitare l’Emilia Romagna per gustare il suo incantevole sapore.

                                               Giuseppina Serafino























 

Commenti

  1. Che belle idee per una gita fuori porta! ... e che fame!

    RispondiElimina
  2. Davvero invitante e di un certo "peso"...

    RispondiElimina
  3. Adoro le sagre autunnali fin da quando ero bambina! Pur vivendo in Emilia Romagna non sono mai andata a nessuna di queste. Savigno in particolare è non lontano da dove vivo. Ci farò un pensiero!

    RispondiElimina
  4. Se ti capita di andarci, degusta anche per noi!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tas’t-Livigno native food

Buona la Puglia

ICE Music Concerti in Paradiso