Le Radici antiche dell’Alpe Cimbra

L'AlpeCimbra in Trentino è una terra millenaria di confine che possiede radici antiche e tradizioni autentiche da rivivere. Il territorio, uno dei più grandi alpeggi d’Europa, comprende Folgaria, Lavarone e Lusérn con tanti graziosi villaggi alpini, laghetti e la cascata dell’Hofentol. Qui l’autunno ammanta magici colori i fitti boschi dell’Alpe, costituiti da conifere e latifoglie; è la stagione dei Torggelen, in cui si riprende un’antica usanza, con i menù a base di vino novello, castagne cotte sul fuoco e i piatti
tipici da gustare vicino ad un camino o ad una stufa. Fra i tanti eventi che ci saranno, di particolare rilievo è quello del 4 ottobre con Zimbartorggelen Herbs atz Lusérn, una camminata enogastronomica di circa 7 km su un percorso con dolci dislivelli che offrono punti panoramici e luoghi simbolo di Lusèrn, in cui è possibile scoprire le prelibatezze della cucina cimbra e la bravura di molti ristoratori. Fra di esse spiccano: lo smacafam tradizionale con lardo, l’orzetto alla trentina, la polenta di Storo,
crauti e carrè affumicato, il semifreddo alle castagne. Nello stesso week end si sarebbe dovuta tenere la 100 Km dei Forti, sugli sterrati di Passo Mezzena, del Monte Cimone, Monte Rust o del Passo Sommo, con le tante malghe della zona e le fortezze belliche a fare da sfondo suggestivo ad una sorta di festa sportiva. La manifestazione, giunta alla 25 esima edizione, sarebbe  partita dal Parco Palù di Lavarone e si  sarebbe articolata lungo i due itinerari Classic e Marhaton. ma l'appuntamento è stato spostato al 2021. L’11 ottobre sarà la volta del Foliage alla Forra del Lupo, un trekking che si carica di particolari significati storici poiché in lontananza paiono echeggiare le voci del soldato Ludwig e dei suoi compagni che trascorsero molti anni in questa trincea.

Una guida racconterà cosa accadde e all’arrivo verrà servito il pranzo del soldato ovvero: gulash, polenta, patate e fagioli. Il 24 ottobre l’Haus von Prukk, la casa tradizionale si avvolge dell’atmosfera del foliage e del suono evocativo della lingua cimbra per dar vita ad una giornata densa di leggende, cultura e antiche tradizioni. Si rivivranno gli antiche riti come l’arte del tombolo, con la degustazione di focacce tipiche. Anche in questa circostanza si terrà un trekking lungo il sentiero dell’Immaginario e la lettura della Fiaba della Frau Pertega.
I più piccoli potranno partecipare a laboratori a tema e fattorie didattiche mentre gli appassionati di natura potranno partecipare ad animal watching all’alba per assistere da vicino al bramito del cervo o nascondersi alla ricerca di caprioli e marmotte. Saranno inoltre previste escursioni a piedi o in bicicletta fra antichi mulini e segherie per addentrarsi nell’aspetto autentico e caratterizzante delle Alpi Cimbra.


Giuseppina Serafino

Commenti

  1. Ah, io abito nella vicina zona dell'alto Adige. Con questo tuo rcconto mi fai venire una voglia, ... di Torrgelen, c'é anche qua, ... e le usanze sono sempre le usanze. Io sono Pugliese ma le usanze del posto le ho accolte subito volentieri. Le usanze accolgono, danno calore, avvicinano, aiutano, creano socialità e comunità. ciao e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Mariadoria per la tua condivisione empatica, che denota un grande spessore umano!

      Elimina
  2. Quanti eventi che si tengono in zona, sopratutto quando sono tipici e legati a vecchie tradizioni sono un tocco in più per rendere la zona ancora più bella. Grazie per avermeli fatti conoscere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta Silvia che ci siano persone ancora in grado di apprezzare l'aspetto autentico di alcuni territori del nostro Bel Paese.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tas’t-Livigno native food

Buona la Puglia

ICE Music Concerti in Paradiso