Viaggio tra i borghi europei più belli

Sono sempre di più coloro che ricercano come meta dei loro viaggi dei caratteristici borghi che fanno assaporare il tempo perduto, magari su alture, guardando il mare a due passi dal cielo. A stilare una lista di questi autentici gioielli sparsi per l’Europa è stata jetcost.it uno dei più conosciuti motori di ricerca di voli e hotel. Si inizia con Pitigliano nella Maremma , in provincia di Grosseto, dove si possono ammirare i classici colori dell’ambiente toscano con le sue magiche atmosfere; la cittadina risalente al 1061, è ricca di tombe etrusche che gli abitanti usano come cantine per conservare l’ottimo vino, tutte collegate da grotte e gallerie.Fra i borghi a picco sul mare vi sono Ravello, sulla costiera 
amalfitana, località scelta per le vacanze da Greta Garbo, Jacqueline
oTennessee Williams.  Manarola, grazioso paesino delle Cinque Terre, con i colori pastello che ammantano le casette a guisa di presepe, è  conosciuto anche per il suo vino, come lo Sciacchetrà e per i dipinti di Antonio Discolors.

Si passa poi alla Costa Azzurra con l’antico villaggio di Eze, su una roccia a oltre 400 metri sul mare e la sua spettacolare vista su St. Jean Cap Ferrat; particolari le casette medioevali e le rovine di un castello del XII secolo. Sempre in Francia, nel Lot, vicino al confine con il Dipartimento della 
Dordogna, si trovaAutoire, un luogo dove niente è 
cambiato in quasi 800 anni, fra le belle case color 
miele del XVI e XVII secolo, con la chiesa e la 
fontana centrale, all’interno di una spettacolare conca formata da alte falesie calcaree. Vi è inoltre Mont Saint Michel, cittadella fortificata unica, su un’isola, visitata ogni anno da più di tre milioni di turisti. Il Mont è stato inserito nella lista dei siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità, in particolare la sua baia.L’attrazione principale è il monastero benedettino in cima alla collina, visitato da oltre 50.000 pellegrini ogni anno nel giorno di San Michele. L’ Inghilterra, presenta tanti graziosi 
villaggi con stradine strette, cottage arroccati su pendii affacciati su porticcioli, come Polperro, un pittoresco e antico villaggio di pescatori in Cornovaglia. Halstatt è un piccolo paradiso austriaco, su una stretta riva rocciosa a ovest del lago Hallstatt, uno dei primi insediamenti umani della preistoria, famosa per le miniere saline. In Svizzera, Wengen è un esempio di perfetto villaggio alpino in cui i tradizionali chalet in legno si ergono sulle pendici della valle di Lauterbrunnen mentre Obidos è un’antica città fortificata vicino a Lisbona che oltre all’architettura fortificata vanta 

la famosa ginjinha , delizioso liquore di ciliegie. In Spagna, sulla cresta settentrionale dell’isola di Maiorca, spicca Deià, un borgo pittoresco residenza di scrittori, pittori e musicisti, che presenta tetti di terracotta,in una valle all’ombra della Serra de Tramuntana. Kazimierz Dolny è una piccola cittadina
storica in Polonia, sulla Vistola, con strade acciottolate ed edifici rinascimentali ben conservati, oltre alle rovine di un castello medioevale. In Germania, si cita Mittenwald che viene definito il più bel villaggio delle Alpi Bavaresi ed è famoso per i suoi artigiani che costruiscono violini; uno di essi, gigantesco, è collocato in una piazza. 

La località ha edifici decorati in maniera eccezionale tanto che Goethe li descriveva come un “libro di immagini che prende vita”.Ciò vale per tutti i borghi che rappresentano una preziosa testimonianza di tempi passati, nei quali si ritrova un sapore di straordinaria autenticità che occorre conoscere e salvaguardare per rafforzare la nostra identità. 

                          Giuseppina Serafino

Commenti

  1. che belli i paesini e le località che hai visitato E' bello il tuo stile di viaggio ciao

    RispondiElimina
  2. Grazie Mariadoria, sei veramente gentile!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tas’t-Livigno native food

"Lanzarotturus day”

La Festa del Torrone di Cremona