Grado e l’isola dei presepi

Grado, definita “Isola del Sole”, è un incantevole borgo del Friuli Venezia Giulia, sospeso fra la laguna e il mare Adriatico. Dal 5 dicembre al 6 gennaio,  si trasformerà magicamente nell’Isola del Natale, riproponendo, strano a dirsi in un periodo particolare come questo, la Rassegna dei presepi, con oltre 200 originali  creazioni. Si metteranno all’opera per tale evento, abili artigiani e semplici appassionati, utilizzando materiali differenti  per  dare vita a mistiche creazioni di varie dimensioni. Esse saranno 
disposte en plein air lungo il Porto Mandracchio, all’ingresso del centro storico, dove attraccano le barche dei pescatori e in ogni angolo del castrum, ovvero il cuore antico della cittadina, ma anche fra  i graziosi calli e campielli. I presepi allestiti con materiali più fragili e preziosi verranno ospitati nel locali del Cinema Cristallo, in viale Dante Alighieri. Oltre che da diversi luoghi della regione sopracitata, le rappresentazioni della natività arriveranno da diverse parti dell’Italia e di alcuni Paesi 
europei e avranno, come elemento caratterizzante il tema lagunare e marinaro. Il loro simbolo sarà rappresentato dal monumentale Presepe galleggiante, allestito dai Portatori della Madonna di Barbana, nella cornice del porto, illuminato a festa per l’occasione e collocato su una grande zattera di 6 metri quadrati. Si tratta di un fantastico allestimento in una mota (isolotto tipico della laguna) all’interno di un casone,  ossia l’abitazione tradizionale dei pescatori, con il tipico tetto spiovente di 
canna palustre. Nei giorni della manifestazione in oggetto verranno organizzate delle visite guidate gratuite, effettuate con l’accompagnamento degli zampognari , per scoprire le tecniche di lavorazione e i segreti di questi veri  e propri capolavori di abilità manuale. Nel Villaggio di Natale sarà inoltre  possibile compiere esperienze degustative nei percorsi della Via del Vino e della Birra artigianale e si potranno assaggiare i famosi piatti tipici locali insigniti da secoli di storia gastronomica gradese. Nella 
giornata inaugurale del 5 dicembre tutti i gruppi musicali della località confluiranno nel Palazzo dei 
Congressi per esibirsi nello spettacolo “Voci di Natale”, nel rispetto delle norme di sicurezza sanitaria. Il 26 dello stesso mese, nella centrale basilica di Santa Eufemia, verrà eseguito il tradizionale “Concerto di Santo Stefano”. Una straordinaria atmosfera musicale ,in cui poter assaporare delle antiche usanze in un contesto di suggestiva bellezza come quello della laguna di Grado.

.                                               Giuseppina Serafino

 

 

Commenti

  1. siamo stati a gtrado questa estate...quanta voglia di tornarci. Grazie per le tue info

    RispondiElimina
  2. Valeria D'Esposito21 novembre 2020 10:19

    che posto meraviglioso, non lo conoscevo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero...ci sono luoghi incantevoli!

      Elimina
    2. Che bella Grado! L' ho sempre vista d'estate, ma anche in questo periodo sembra molto affascinante. Grazie per i suggerimenti!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cartoline dalle vacanze

Cicloturisti nelle Terre di Arezzo

Milano Bike challenge 2019