Il candore delle Alpe di Siusi

Non appena si potrà riprendere a viaggiare sarà bello camminare in un paesaggio incontaminato, immersi nel silenzio della natura e della pace assoluta delle Dolomiti. Notevoli sono i benefici in alta quota sul nostro organismo: rafforza le ossa e le articolazioni, riduci i principali rischi vascolari, fa bruciare circa 500 calorie all’ora, rafforza il sistema immunitario e riduce lo stress.  Sono più di 60 i chilometri di sentieri che si possono percorrere con gli sci ai piedi o con le ciaspole. Fra le escursioni 
più apprezzate vi è quella che conduce al Rifugio Molignon (2060 m), un percorso di media difficoltà che attraversa l’ Alpe di Siusi e addentrandosi fra alpeggi, rifugi e panorami fantastici su l fondovalle, porta ad una vera oasi di quiete dove riposarsi, ritemprandosi con una cioccolata calda o una fette di torta fragrante. Si può rientrare a valle affittando in loco lo slittino e scivolare per 3 km fino al Rifugio Tirler, poi proseguire a piedi respirando a pieni polmoni l’area salubre circostante. Per coloro che 
preferiscono avventurarsi nel silenzio ovattato della montagna  con le racchette da neve, da tener presente l’escursione al Rifugio Zallinger, un percorso di media difficoltà che affianca un ruscello attraverso il bosco imbiancato, fino ad oltrepassare gli alpeggi per raggiungere il rifugio e l’omonima chiesetta, vicinissimi alla conca del Sassopiatto, da cui si possono ammirare panorami straordinari. Risulta più impegnativa l’escursione al Monte Pana che, passando su ampi sentieri di neve battuta, 
conduce alla vista impagabile del Catinaccio, i Denti di Terrarossa e lo Sciliar, dopo aver attraversato la foresta Ochsenwald e bellissimi paesaggi innevati sotto il Gruppo del Sassolungo. Inoltre per gli appassionati di sci di fondo l’Alpe di Siusi offre 80 km di piste perfettamente battute  per lo stile classico e impeccabili per lo skating. Si tratta di piste con una lunghezza minima di 1,4 per i principianti e altre più estese come quella del “giogo” che, con i suoi 15 km, rappresenta la più lunga 
pista da fondo in quota dell’Alpe di Siusi. Al termine di una giornata trascorsa all’aria aperta, ci si può ritemprare in uno dei tanti bellissimi alberghi, come l'Hotel Alpina Dolomites in  un’oasi di benessere dove sperimentare beauty experience fantastiche fra bagni alle erbe che odorano di fieno, larice e stella alpina. Immersioni che sfruttano le proprietà curative dei prodotti naturali e massaggi che si ispirano alla tradizione orientale, donando benefici appaganti come quelli donati dal magico ambiente dell’Alpe di Siusi.
Giuseppina Serafino

Commenti

  1. La voglia di riprendere a viaggiare è veramente tanta e anche se dovremo aspettare, niente ci vieta di sognare leggendo i desideri di altri viaggiatori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace ripetermi: "I sogni son desideri...se credi, diventan veri!"

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

In bici a Colonia, lungo il Reno

Dolcissimo Natale

“Il dio degli Incroci. Nessun luogo è senza genio”