I premi di Fondazione Patria Bellezza


Sono stati quattro i progetti  premiati dalla Fondazione Patria Bellezza, scelti fra 70 candidature giunte da angoli differenti dalla penisola. Fra i vari temi trattati vi sono la promozione del patrimonio culturale,  la valorizzazione del territorio e dei borghi, un museo diffuso per lo sviluppo di sistemi virtuosi; musica, danza, teatro ed  arti visive come strumento 


di bellezza. I due  progetti  che si aggiudicheranno un  premio di 30.000 euro, con cui finanziare attività di comunicazione,  sono MUDIS- Museo diffuso Santadi (Sardegna) e Museo Gypsotheca Antonio Canova (Veneto), mentre i progetti premiati con un voucher  di Robilant Associati , sono Borghi Sibillini ( Marche ) e Mus-e (in tutta Italia). L’Associazione Museo diffuso dell’insediamento sparso (MuDis) nasce ed opera nel Sulcis, un territorio del Sud

Sardegna, alla ricerca di una strategia che basandosi sulla tutela del territorio in modo olistico ha come obiettivo la definizione di un sistema virtuoso di sviluppo che mira ad attivare nuove economie basate sulle produttività locali. Il Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno (TV), tra le prime grandi collezioni italiane, è la raccolta completa dei  modelli originali creati da Canova nl suo atelier romano, dai quali sono stati creati marmi custoditi nei più importanti 

musei del mondo. Fondazione Canova, ente gestore del Museo Gypsoteca, ha lo scopo di promuovere e valorizzare il complesso museale che custodisce l’eredità storica  ed artistica del più grande scultore del periodo neoclassico. Il Museo ha intrapreso un percorso che prevede un nuovo sito web e virtual tour integrato per una migliore fruizione anche ad un pubblico diversamente abile. L’intero progetto vedrà la luce nel 2022, in occasione dei 200 anni 

della morte dell’artista. Il Progetto Borghi Sibillini scaturisce dalla volontà di undici comuni dell’Unione Montana dei Sibillini- borghi autentici, ricchi di identità, storia e bellezza, uniti nell’ottica di valorizzare le differenze e le loro unicità- per creare un network, una rete territoriale coordinata. In un momento in cui l’esigenza del distanziamento sociale riveste una rilevante importanza, ci  si vuole focalizzarei sulla dimensione umana, portando a scoprire 

nuovi luoghi e a riassaporare libertà e lentezza. Mus-e Italia Onlus ha un obiettivo di alto profilo: portare l’arte (musica, danza teatro, arti visive) nelle scuole primarie più in difficoltà per generare inclusione, empatia, fiducia in se stessi e negli altri. La rete Muse vanta ad oggi 13 sedi in tutta Italia e  coinvolge ogni anno circa 12.88 bambini , 578 scuole pubbliche primarie e dell’infanzia in molte città italiane.



Roger Botti, Direttore generale e Creativo di Robilant Associati ha affermato:”Noi tutti ormai siamo consapevoli di quanto Branding e identità visiva siano fondamentali per essere rilevanti sullo scenario contemporaneo. Con le nostre professionalità e le nostre competenze desideriamo dare un contributo a queste realtà e ai loro progetti, di cui riconosciamo il valore identitario e il potenziale impatto positivo in favore
  delle persone  e dei territori coinvolti”.

                       

                                            Giuseppina Serafino

Commenti

Post popolari in questo blog

Dolcissimo Natale

Viaggio tra i borghi europei più belli

Kufsteinerlaind d’incanto