Il 2021 Anno delle Grotte e del Carsismo

                                                                                  


Sono sempre molto suggestive le escursioni effettuate in grotte sotterranee, ovvero in mondi affascinanti occultati nelle viscere della terra. In Italia ammontano a di più di 40.000 le grotte documentate dagli speleologi e aperte al turismo,  importanti a tal punto da supportare le spesso fragili economie locali. Ogni anno sono intorno ai 150 milioni i visitatori di queste cavità che si trovano in 90 siti riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e in 70 geoparchi naturali. Si tratta di luoghi che rappresentano un’ inestimabile risorsa


 per approfondire la conoscenza di cambiamenti climatici, della biodiversità e della futura esplorazione di altri pianeti. Purtroppo il problema incombente è quello della non adeguata gestione, dello sfruttamento eccessivo del suolo e dell’inquinamento. Allo scopo di sensibilizzare le istituzioni e l’opinioni pubblica, ma, soprattutto, per proteggere i paesaggi carsici, il 2021 è  stato indetto come Anno Internazionale delle Grotte e del carsismo. Ad organizzarlo sono l’International Union of Speleology, con il supporto dell’Unesco


 e con la Società Speleologica Italiana, con altri 100 partner ed organizzazioni internazionali. Le loro ricerche sono alla base di approfonditi studi scientifici sul monitoraggio , sul tracciamento dell’acqua e sul cambiamento climatico mediante sedimenti che fungono da “archivi del tempo” tesi a registrare le condizioni climatiche e paleo ambientali. Le loro ricerche sono alla base di ulteriori studi scientifici sul monitoraggio e tracciamento dell’acqua e sul cambiamento climatico, grazie a sedimenti che come “archivi del tempo” registrano


 e catturano le condizioni paleoclimatiche e paleoambientali. Il Carsismo è un fenomeno che interessa circa il 20 % della superficie terrestre e deriva dall’attività chimica dell’acqua che nei millenni dissolve le rocce carbonati, generando vuoti e sistemi di drenaggio sotterraneo. Questo tipo di rocce copre il 28,1 % del territorio italiano ovvero 84.400 su 300.200 Kmq. Le grotte naturali ospitano una rara biodiversità con una fauna altamente specializzata, si calcola che solo il Belpaese conta 36.000 differenti specie di animali di grotta e che siano 1.18 miliardi


nel mondo le persone che vivono in territori carsici, per lo più in Europa  e Nord America.L’International Union of Speleology (UIS), fondata a  Parigi  nel 1965. è un’organizzazione internazionale non governativa no-profit che promuove l’interazione tra speleologi, accademici di diverse nazionalità con l’obiettivo di coordinare la speologia internazionale in tutti  i suoi aspetti scientifici, tecnici, culturali ed economici. Essa conta 55 Paesi membri, distribuiti in tutti i continenti, ad eccezione dell’Antartide. Un apprezzabile riconoscimento a tutti costoro che contribuiscono a valorizzare questi affascinanti tesori sotterranei da scoprire prima possibile.
                                                                                                   
                                                                              Giuseppina Serafino



Commenti

  1. Non ho visitato moltissime grotte, ma l’esperienza più coinvolgente è stata sicuramente quella nel reticolo di grotte sotterranee di origine carsica del parco nazionale di wind cave in South Dakota, tra labirinti, folate di vento e leggende dei nativi. Nelle mete future ci sarà sicuramente il Carso, che non ho mai visitato, non appena ci si potrà muovere di nuovo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti puoi considerare già molto fortunata per ciò che hai visitato e che risulta impossibile a molti di noi.

      Elimina
  2. Spero che presto riusciremo di nuovo a viaggiare per visitare posti meravigliosi come il Carso!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è aver voglia di conoscere e non semplicemente di accontentarsi del quotidiano vivere.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Viaggio tra i borghi europei più belli

Dolcissimo Natale

Cartoline dalle vacanze