Road to Rome : sulle Vie Francigene


La Via Francigena è un’antica strada, o meglio , un intrico di vie- che dal Medioevo fino alle soglie della modernità, è stata il più noto e frequentato percorso per Roma. Sono stati tanti coloro che ci sono passati dal pellegrino più noto come l’arcivescovo Sigerico, che nel X secolo ha lasciato una delle più autorevoli testimonianze, ai viaggiatori del grand Tour, che scendevano dalle città del Nord Europa e delle Alpi, per un viaggio intenso nelle bellezze del 


nostro Belpaese. Road to Rome 2021” è il nome del grande evento che l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) organizza in occasione del 20° 
anniversario della sua fondazione, il 7 aprile a Fidenza (Parma), e del 27° anniversario del riconoscimento della Via Francigena quale “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa”, avvenuto nel 1994. Sarà un bel momento di festa, una lunga marcia a staffetta, da percorrere a piede e in bicicletta, lungo i 3.200 km della 


Via Francigena. Al posto della fiaccola olimpica sarà il bordone del pellegrino ad essere portato, tappa per tappa, lungo l’intero percorso. La marcia, rivolta a tutti coloro che amano il cammino, partirà il 15 giugno 2021 da Canterbury, km 0 della Francigena, per giungere a Roma il 10 settembre, il 18 ottobre a Santa Maria di Leuca, la cosiddetta Finis terrae. Attualmente la Via Francigena, costituita da 148 tappe, in 5 Paesi, 16 Regioni, 630 Comuni, 


rappresenta uno degli itinerari culturali europei più attrattivi. Il numero
  crescente di camminatori, provenienti da tutto il mondo , evidenzia la nuova tendenza verso un modo di praticare turismo culturale e sostenibile che sviluppa un dialogo fra la comunità di chi cammina e le comunità che accolgono. L’AEVF con tale evento intende promuovere la ripartenza del turismo della Via Francigena e dei cammini d’Europa dopo il periodo di  


pandemia. L’obiettivo sotteso è anche quello di sopportare la candidatura della Via Francigena a Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO
  sensibilizzando  Ministeri e autorità dei quattro Paesi attraversati ( Italia, Svizzera, Francia, Regno Unito),  autorità regionali ed istituzioni religiose. Il “ Via Francigena, Road to Rome” consentirà anche di verificare lo stato del percorso, ponendo in luce eventuali carenze per proporre miglioramenti e dando risalto ai 


singoli tratti regionali. Il gruppo stabile di camminatori dell’evento sarà composto da membri dello staff AEVF, rappresentanti di associazioni locali, giornalisti e blogger, a cui si uniranno tutti coloro che vorranno effettuare la marcia, autonomamente e sulla base del calendario. Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa dal 1994, la Via Francigena è un’opportunità di scoperta culturale e di spiritualità, una possibilità di viaggio lento sulle orme degli antichi pellegrini  medioevali.


Giuseppina  Serafino

Commenti

  1. Altro itinerario stupendo, grazie mille 😊tu cammini?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo periodo no purtroppo, ma da anni mi piace praticare il trekking e il cicloturismo ( come si intuisce dalla foto del mio profilo).

      Elimina
  2. Negli ultimi anni ho riscoperto anch'io la gioia del cammino anche se, purtroppo, le mie camminate sono ancora sporadiche. Mi piacerebbe prima o poi percorrere almeno una parte dei grandi cammini come la Via Francigena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è capitato di camminare varie sulla Via Francigena e mi rimane nel cuore il percorso effettuato in Toscana fra dolci colline color verde pastello, punteggiate di cipressi in lunga fila, casolari ed abbazie.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

In bici a Colonia, lungo il Reno

Dolcissimo Natale

“Il dio degli Incroci. Nessun luogo è senza genio”