Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2021

“Andare in bici. Le ragioni del pedalare”

Immagine
                                                                         Il cicloturismo è uno stile di vita che permette di scoprire il vero piacere del viaggio in tutta sicurezza , da soli o con la famiglia. Sono indispensabile piste ciclabili adeguate, con servizi di accoglienza, di ristoro, di assistenza lungo il percorso, una segnaletica efficiente, la possibilità di affittare in loco la bici e di poterla ricoverare in alberghi predisposti. Altro elemento importante  l’intermodalità, ovvero la soluzione treno più bici, per raggiungere località distanti, caricando il mezzo o lasciandolo in una ciclofficina se è in affitto. Il 3 giugno si celebra la  giornata mondiale della bicicletta: economica,  veloce, sostenibile è la Regina della Mobilità Smart. Ed è proprio a questo mezzo ecologico  che è dedicato il vademecum tascabile “ Andare in bici. Le ragioni del pedalare ” edito da Garzanti, a cura di  Ercole Gianmarco. Si tratta di una guida pratica per chi è già un estimatore della “d

Emozioni in Val Formazza

Immagine
 In alta Val Formazza , si trova Il borgo di Riale , siamo nell’estremo nord del Piemonte, a pochi chilometri della Svizzera. Si tratta di una piccola località a 1780 metri d’altitudine in cui il tempo sembra essersi fermato. Fra i tanti eventi organizzati, quello più atteso sarà l’edizione 2021 della Bettelmatt Ultra Trail, un'avvincente corsa skirunning diventata ormai un appuntamento imprescindibile del calendario internazionale, con partenza e arrivo dalla Piana di Riale, sabato 10 luglio. Tre differenti                                                                                  percorsi, da 56, 37 e 26 km, attraverseranno alcuni dei punti più caratteristici del territorio come la Cascata del Toce e gli alpeggi dove viene prodotto il rinomato formaggio Bettelmatt. Il 5 luglio, nel medesimo luogo  verrà ospitata la tappa del Giro d’Italia femminile, con una cronoscalata che porterà le atlete da Fondovalle fino ai 1800 metri del borgo formazzino. Ma esistono altre magiche em

La Ciclabile dell’Elba

Immagine
                                                                                         Il percorso ciclabile più popolare della Germania è la pista ciclabile dell’Elba che da Praga arriva fino al Mare del Nord, passando per Dresda,  Magdeburgo ed Amburgo. Il tratto più apprezzato ,quasi interamente pianeggiante e di facile livello, è quello che attraversa la Sassonia per 180 km, da Pirna in Svizzera Sassone fino a Torgau, con bellissimi scorci sulla Valle dell’Elba.Gli appassionati di cicloturismo la scelgono per la qualità del manto stradale, la  grande offerta di bike hotels ma,  soprattutto, per le tante attrazioni artistiche, culturali e le gustose esperienze gastronomiche. Si spazia dalle montagne di arenaria della Svizzera Sassone, passando per il rigoglioso paesaggio fluviale dell’Elba, fino alle dolci colline e vigne di Meissen e Radebeul. Molto suggestivo e a “portata di sella” è Dresda , con i suoi storici palazzi barocchi che si specchiano nel fiume, la cupola della Fraue

Strada del vino e dei Colli dei Longobardi

Immagine
La Strada del Vino e dei sapori Colli dei Longobardi è un territorio antico che conosceva i frutti della vite già in età Romana e  che oggi possiede dei vini che sono considerati delle vere e proprie avanguardie.Una meta di un turismo sostenibile, basato su percorsi da vivere a piedi e in bicicletta, per scoprire anche musei   densi di curiosità che rapiscono. Ne fanno parte 8 comuni: Botticino, Rezzato, Montichiari, Castenedolo, Montirone, Capriano del Colle, Poncarale e Flero a cui si aggiungono le ultime propaggini delle Prealpi e Brescia , altra tappa imperdibile di questo percorso. Il 23 maggio inizieranno i festeggiamenti per i vent’anni di questa strada, che si protrarranno fino al 12 giugno e per il resto del 2021, che consentiranno di valorizzare il grande lavoro di promozione attuato dalle amministrazioni comunali e dei" Consorzi Tutela delle denominazioni interessate. “La nostra Associazione compie vent’anni- ha affermato il Presidente Flavio Bonardi- e come in quals

Giornata ADSI delle Dimore storiche

Immagine
Domenica,  23 maggio si terrà la Giornata Nazionale dell’ Associazione Dimore Storiche Italiane . Saranno circa 300 le strutture, di cui 170 in Toscana, che accoglieranno i visitatori desiderosi di riscoprire tesori di immensa bellezza in una sorta di museo diffuso.  Si tratta di beni culturali di rilevante interesse storico-artistico, “soggetti a vincolo”, e quindi tutelati dallo  Stato, che ne deve favorire la conservazione, e sono affidati alla responsabilità dei proprietari. Un patrimonio che ricopre un grande valore sociale, culturale ed economico poiché tutela professioni come quelli di artigiani, restauratori e giardinieri. Svariate le iniziative promosse dai proprietari, da mostre a concerti e spettacoli teatrali, per poter intercettare le esigenze di un pubblico variegato. La novità di quest’anno è il concorso fotografico in collaborazione con  Photolux rivolto agli utenti di Instagram. Per partecipare è sufficiente caricare una foto sul proprio profilo usando l’hashtag #giorn

VERBANIA, “Giardino sul lago”

Immagine
Verbania , città tra le dieci finaliste che si sono contese il titolo di Capitale della Cultura Italiana 2022, il 29 maggio ospiterà la partenza della ventesima tappa del 104esimo Giro D’Italia. Il Verbano è ricco di molti percorsi di differente grado di difficoltà, da associare a direzioni e soste di carattere culturale ed enogastronomico. Dopo Cannero Riviera, paese degli agrumi più a nord d’Italia, si sale percorrendo tornanti  a picco sul lago fino ad arrivare alla vista  panoramica sul Monte Ologno. Prosegue un saliscendi che attraversa Colle e Piancavallo, altro belvedere sul Lago Maggiore, poi Manegra, Pian di Sole e Premeno, località cartolina immerse nella natura.  ALLA SCOPERTA DI MACUGNAGA , nella Valle Anzasca.Una vallata ancora intatta, con incantevoli borghi e tradizioni antiche, ai piedi dell’incredibile parete est del Monte Rosa. La Valle dell’ oro fu   conosciuta già dal 1100 per l’abbondanza di giacimenti auriferi nel sottosuolo. La salita ai piedi del Monte Rosa ini

Valle Camonica e incisioni rupestri

Immagine
La Valle Camonica occupa un posto di grande rilevanza nell’ambito delle manifestazioni artistiche mondiali per il ricco patrimonio di incisioni su rocce. Un elemento identitario del territorio che va  dalla fine del Paleolitico Superiore al  I sec a. C. La massima fioritura dell’arte rupestre si ha soprattutto nell’età del Ferro con rappresentazioni tratte dalla vita quotidiana attribuite alla popolazione dei Camuni che entrano in contatto con i Romani, con la conquista  della Valle nel 16 a.C. La tradizione istoriativa continua  anche in età medioevale e moderna, fino al  XX secolo, come si evince da una roccia di Darfo Boario Terme che riporta l’iscrizione commemorativa dell’arrivo della ferrovia tra il 1904 e il 1908. L’arte rupestre per la sua importante opera di raccontare la Storia della Valle ma, soprattutto, della vita dell’uomo è stata inserita nella Lista  del Patrimonio Mondiale dell’Unesco, come primo sito italiano. Una  raccolta che può essere ammirata in una rete di Parc