Giornata ADSI delle Dimore storiche

Domenica,  23 maggio si terrà la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane. Saranno circa 300 le strutture, di cui 170 in Toscana, che accoglieranno i visitatori desiderosi di riscoprire tesori di immensa bellezza in una sorta di museo diffuso.  Si tratta di beni culturali di rilevante interesse storico-artistico, “soggetti a vincolo”, e quindi tutelati dallo 

Stato, che ne deve favorire la conservazione, e sono affidati alla responsabilità dei proprietari. Un patrimonio che ricopre un grande valore sociale, culturale ed economico poiché tutela professioni come quelli di artigiani, restauratori e giardinieri. Svariate le iniziative promosse dai proprietari, da mostre a concerti e spettacoli teatrali, per poter intercettare le esigenze di un pubblico variegato. La novità di quest’anno è il concorso fotografico in collaborazione con 

Photolux rivolto agli utenti di Instagram. Per partecipare è sufficiente caricare una foto sul proprio profilo usando l’hashtag #giornatanazionaleadsi2021. La giuria selezionerà 25 scatti originali che verranno esposti in una mostra presso Palazzo Bernardini a Lucca dal 4 al 26 settembre2021, in concomitanza con la mostra dei vincitori del World Press Photo 2021.

                                                                           
L’Associazione Dimore storiche italiane, senza fini di lucro, nasce nel 1977 e conta attualmente circa 4500 soci; si pone come obiettivo quello di promuovere attività di sensibilizzazione per favorire la conservazione, la valorizzazione  e la gestione delle dimore storiche. Tale impegno è volto in tre direzioni: verso i soci, proprietari dei beni, a cui fornisce consulenza e assistenza 


giuridica, amministrativa, tributaria e tecnica, per la gestione delle dimore; verso le Istituzioni centrali e territoriali , verso gli enti pubblici e privati con cui collabora per la pianificazione degli interventi, anche legislativi, più adatti per la conservazione e valorizzazione degli immobili vincolati in Italia, anche sul piano del turismo;

                                                                            
nei  confronti dell’opinione pubblica e i media, per favorire la conoscenza di una parte così rilevante del nostro patrimonio culturale; verso il sistema scolastico ed universitario, per promuovere la conoscenza fra i giovani delle opportunità che esse  creano con occasioni di lavoro nei territori in cui si trovano.

                                                                             
Le dimore storiche italiane sono: Ville e Palazzi, Castelli e Borghi; Hotel di charme, Musei e Gallerie, Casali, Cascine e masserie; Abbazie, Badie e Cappelle, Parchi e Giardini.I valori esplicitati sono l’amore per il bello, per la storia e per la cultura, a cui si aggiungono il senso delle tradizioni, dell’amicizia, dell’appartenenza  e del saper fare attraverso il senso civico e il lavoro.

www.associazionedimorestoricheitaliane.it/eventi-dimore/

                                                                                                  

                                                                      Giuseppina Serafino

Commenti

  1. Grazie, è davvero una bellissima opportunità da cogliere al volo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di condividere con voi aspetti di pregio del nostro territorio!

      Elimina
  2. Che bello, io le adoro!! Grazie, spero di poterne visitare qualcuna!

    RispondiElimina
  3. queste le ritengo cose buone e di valore, ferie e vacanze di tipo culturale alla scoperta delle dimore storiche, e ... l'Italia é piena

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Dolcissimo Natale

Viaggio tra i borghi europei più belli

Il 2021 Anno delle Grotte e del Carsismo