Calabria straordinaria

 

La Calabria è  una Terra antica di grande fascino, lambita dalle acque cristalline del mar Ionio e del Mar Tirreno, separata dalla Sicilia dallo stretto di Messina, con 800 km di coste rocciose alternate a lunghi litorali sabbiosi. Capo Vaticano, in provincia di Vibo Valentia viene definita una delle 100 spiagge più belle del mondo. Una regione rinomata per la sua natura selvaggia e a tratti misteriosa, con i parchi della Sila, delle Serre, del Pollino,  le “fiumare” e le “grandi pietre” dell’Aspromonte. Celebrata  per i 

                                                                                    

sapori intensi della cucina locale, con la n’duja o con la sardella, detta “caviale dei poveri”,  per la cipolla rossa di Tropea, tutelata dal marchio IGP con prelibatezze a base di bergamotto, liquirizia, cedro.  Un angolo di Paradiso  ricercato anche per le testimonianze delle sue antiche origini, come i Bronzi di Riace, esposti nel Museo di ReggioCalabria, importante fonte della Magna Grecia.

Ora la Regione in oggetto  ha presentato il progetto “CalabriaStraordinaria” , id illustrarlo sono stati Nino Spirlì, Presidente facente funzioni della Regione Calabria, Fausto Orsomarso, Assessore allo Sviluppo economico, al Turismo e all’internazionalizzazione della Regione Calabria, Orazio Spoto, Presidente di Instagramers Italia ETS, Raffaele Rio, Presidente di Demoskopika e Lucio Presta, Project Manager Calabria Terra dei Padri 2023. Il progetto di comunicazione strategica prevede la progressiva 

                                                                                  
riscrittura di un nuovo storytelling, esperienziale ed inedito, con i Marcatori Identitari Distintivi (MID), ossia quegli elementi che contraddistinguono la sua eredità naturalistica, storica, artistica, culturale, enogastronomica che la rendono unica. Si mira ad un superamento dei cliché turistico-paesaggistici per realizzare un racconto inedito di una Calabria emozionale e di fatto inesplorata, fruibile 365 giorni l’anno, da diversi target di viaggiatori internazionali (corrispondenti ai diversi turismi) fino ad oggi mai 

                                                                                             

intercettati in modo strategico e sistematico. Funzionale e propedeutica alla realizzazione del progetto, è stata l’indagine commissionata all’Istituto di ricerca Demoskopika sulla destinazione Calabria. Quest’ultima è risultata tra le 5 più richieste nel 2021, grazie al clima, il buon rapporto qualità/prezzo dell’offerta, la ricchezza naturalistica dei parchi, la tradizione enogastronomica. Sul versante opposto, sono emerse criticità da affrontare con una programmazione consapevole: l’offerta sanitaria, i servizi 

                                                                            

d’informazione, il potenziamento infrastrutturale e i servizi di trasporto. Oltre alla creazione di un piano di comunicazione strategica, integrata  e multicanale, “Calabria Straordinaria” prevede un progetto di marketing territoriale per ciascun MID individuato, per organizzare anche eventi , classificabili in Eventi  Identitari Distintivi (EID). L’assessore Orsomarso ha tenuto a precisare: “I calabresi possono e devono riappropriarsi di un patrimonio autentico ed identitario che diventa oggi la leva strategica sulla 




quale investire e costruire una nuova reputazione attrattiva internazionale, esportando l’immagine di una terra rimasta di fatto inesplorata, attraverso gli ambasciatori internazionali di Calabria Terra dei Padri 2023”. 
                                              
Giuseppina Serafino

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

In bici a Colonia, lungo il Reno

Dolcissimo Natale

“Il dio degli Incroci. Nessun luogo è senza genio”